Inizia oggi la Settimana dell’Inclusione-Accoglienza-Integrazione - L'Eco Del Litorale | Notizie online








anzio

Inizia oggi la Settimana dell’Inclusione-Accoglienza-Integrazione

Inizia oggi, SABATO 23 MARZO, la Manifestazione Settimana dell’inclusione organizzata dalle Associazioni religiose e laiche del Territorio (due tra tutte la Comunità di Sant’Egidio Anzio – Nettuno e l’Atletico Pop United). Due fine settimana di conferenze, giochi, musica ed eventi culturali ispirate da tre “parole d’ordine” principali: INCLUSIONE, ACCOGLIENZA, INTEGRAZIONE per scardinare la narrazione che ci viene fatta in questi ultimi mesi di “sicurezza” e “difesa dei confini” e dimostrare piuttosto che una Città migliore viene proprio da una Città per Tutti, Accogliente, SIcura, LIBERA DALLA PAURA. Si inizia oggi, SABATO 23 MARZO, alle ore 17:30, all’AUDITORIUM dell’Istituto alberghiero MARCO GAVIO APICIO, Via Nerone, 1, ad ANZIO. I relatori di oggi saranno Don Renato SACCO, coordinatore nazionale di Pax Christi, Cesare ZUCCONI, Segretario generale delle Comunità di S.Egidio, Francesco SCOPPOLA, Responsabile regionale AGESCI Lazio, Roberta FERRUTI, Operatrice Rete Comuni Solidali. Modera Maurizio Di Schino, Giornalista di TV2000.
Invito tutti coloro che credono ancora che un mondo migliore sia POSSIBILE a partecipare. Ringrazio Cristiana Cavalli e Cristiano Castaldi (nomen omen) per avermi fatto conoscere questa iniziativa di Solidarietà.
“Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi. Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti? Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: OGNI VOLTA CHE AVETE FATTO QUESTE COSE A UNO SOLO DI QUESTI MIEI FRATELLI PIÙ PICCOLI, L’AVETE FATTO A ME (Matteo, 25).





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi