Antonio Bufalari sulla finale del Campionato italiano di Moto d’acqua italiano: Connubio tra mare e territorio - L'Eco Del Litorale | Notizie online








anzio

Antonio Bufalari sulla finale del Campionato italiano di Moto d’acqua italiano: Connubio tra mare e territorio

L’avv. Antonio Bufalari in merito alla tappa finale del campionato italiano di Moto D’acqua, che si svolgerà ad Anzio.

“Posso con piacere affermare che l’altro giorno mi hanno confermato che la Federazione Italiana motonautica ha deciso di attribuire – come ne 2018 – ad Anzio una tappa del campionato italiano di moto d’acqua, preferendo Anzio rispetto ad altre città italiane nonché a note località del litorale laziale. La scelta, tra l’altro, é dovuta alla potenzialità del Marina di Capo d’Anzio e del campo di gara e all’accoglienza che hanno ricevuto lo scorso anno. Quest’anno come Capo d’Anzio con il Comune di Anzio, rappresentato dall’amministrazione De Angelis, con l’Associazione Commercianti e con il territorio abbiamo in programma di migliorare fortemente, supportando nel migliore dei modi la Federazione Italiana Motonautica, ed il comitato organizzatore della Cast Sub Roma, in collaborazione con la MDN Acquascooter di Anzio. Tale evento si inserisce in un calendario fitto di iniziative tese a migliorare l’offerta turistica e sportiva legata al mare e alla nautica che sono in programma. Prossimo evento sarà tra l’altro l’ormai noto “Diportanzio”.
Una iniziativa nata e cresciuta soprattutto dalla collaborazione di tante realtà, di tante persone. Si è costituita tra gli organizzatori un’ottima sinergia finalizzata ad uno sviluppo comune. Diportanzio grazie anche all’aiuto delle Istituzioni e delle Autorità si sta sviluppando come una manifestazione interessante e innovativa essendo connubio tra mare e territorio ed offrendo a chi ci verrà a trovare la possibilità di conoscere il charter nautico come forma di turismo alla portata di tutti.”

Avv. Antonio Bufalari



Top