L’editoriale del Direttore: “Il sesto cerchio” - L'Eco Del Litorale | Notizie online








copertina

L’editoriale del Direttore: “Il sesto cerchio”

Quella di dare forma alla “universalità dello sport per tutti” con un grande cerchio, il sesto, che comprendesse anche i cinque del logo olimpico, fu una idea degli anni novanta, nel 1996 per l’esattezza. Sorvolo sulle rappresentazioni sceniche a Roma e Barcellona, passando per la sede del CIO a Losanna, sul compiacimento di Vittorio Sgarbi, allora Presidente della Commissione Cultura della Camera, per arrivare al dunque, ovvero al fatto che aver sottovalutato per decenni il peso sostenibile, ineludibile di quel “cerchio “, non solo ha significato privare miliardi e milioni di umani nel mondo e dalle nostre parti del beneficio salvifico della cultura sportiva, ma ha creato disparità, fossati, incomprensioni e strappi, laddove sarebbe potuto avvenire il contrario, come dimostrato storicamente dalla operazione “ping pong” di Samaranch in Cina e dallo stesso riavvicinamento delle Coree in occasione di Giochi Invernali di PyeongChang.





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi