Regione Lazio, Palozzi su vicenda Parnasi: «Per Cassazione nessun reato di corruzione propria a mio carico» - L'Eco Del Litorale | Notizie online








copertina

Regione Lazio, Palozzi su vicenda Parnasi: «Per Cassazione nessun reato di corruzione propria a mio carico»

«Con provvedimento, depositato nella tarda serata di ieri, la sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato dal mio avvocato, affermando l’insussistenza a mio carico del reato di corruzione propria di cui all’art. 319 CP, nell’ambito dell’inchiesta sullo Stadio della Roma. La Corte Suprema ha, pertanto, rinviato al Tribunale del Riesame di Roma la mia vicenda. Questa è la chiara dimostrazione che finalmente, dopo sei lunghi mesi, un giudice realmente terzo ha approfondito tutti quegli aspetti che ho sempre evidenziato agli organi inquirenti. Di tutto questo, tuttavia, prendo atto con amarezza, considerato che sono stato ingiustamente ristretto per sei mesi agli arresti domiciliari per una ipotesi di reato che oggi scopro essere insussistente dal massimo consesso giurisdizionale italiano. Alla luce di questo importante pronunciamento della Cassazione, dunque, prosegue con rinnovato slancio e fiducia il percorso che, sono sicuro, porterà al l’accertamento della verità».
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi.






Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi