Ostia, aggressione sulla Roma-Lido: denunciati due 23enni di nazionalità ucraina - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Cronaca

Ostia, aggressione sulla Roma-Lido: denunciati due 23enni di nazionalità ucraina

Violenta rissa sulla linea Roma-Lido, denunciati due 23enni ucraini. E’ successo mercoledì 31 ottobre, a bordo di uno treno di rientro dalla Capitale fermato alla stazione Casal Bernocchi. Due uomini, alti e robusti, di origini ucraine, in evidente stato di alterazione, hanno aggredito un indiano di 28 anni per futili motivi. In suo soccorso è intervenuta una passeggera 58enne,  di origine ucraina, che nel tentativo di separarli è rimasta ferita al volto. Davanti a decine di passeggeri, nessuno è stato in grado di bloccare la furia selvaggia dei due malviventi.

L’aggressione ripresa in un video

L’aggressione è stata filmata con un video pubblicato sulla pagina Facebook Riprendiamoci Roma, e mostra il momento più drammatico di un alterco esploso senza un motivo se non quello dell’intolleranza da parte di una coppia di stranieri contro un indiano. Gli aggressori da subito si mostrano molto violenti non solo nel linguaggio. Le immagini mostrano una donna  che cerca di sedare la lite ma le fasi si fanno subito concitate e riceve un colpo sulle testa. Mentre la donna si siede piangendo con una maschera di sangue sul volto, la lite tra i bruti e l’indiano continua sulla banchina, fuori dalla portata delle riprese che si concludono sulla caduta dell’asiatico sul pavimento del treno dopo essere colpito sul volto. L’indiano resta qualche istante privo di sensi poi viene soccorso. Sul posto sono intervenute due ambulanze e sono stati allertati i carabinieri che hanno avviato la caccia ai due visionando le riprese del servizio di videosorveglianza interne alla stazione di Casal Bernocchi. Gli aggressori nel frattempo si erano allontanati dalla zona.

L’indagine dei carabinieri, denunciati due ucraini

I carabinieri li hanno intercettati appena fuori la stazione e denunciati per tentata rapina.  Si tratta di due 23enni di nazionalità ucraina. Secondo quanto ricostruito dai militari, l’aggressione sarebbe scaturita dal tentativo di rubare la valigia a un indiano che era sul convoglio. Nell’aggressione era rimasta ferita anche una donna ucraina di 58 anni che era intervenuta nel tentativo di placare i due denunciati. L’indiano ha riportato ferite giudicate guaribili in 5 giorni e la donna ucraina in 10. È stato acquisito dagli investigatori il video che riprende l’aggressione e saranno tradotte in italiano le frasi che gli aggressori hanno rivolto, in lingua ucraina, all’indiano.

Le dichiarazioni dell’assessore Linda Meleo

L’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Linda Meleo, ha commentato su twitter: «Una violenza inaccettabile e da condannare fermamente. Ciò che è accaduto sulla Roma Lido lascia senza parole. Auspichiamo che il responsabile possa essere individuato quanto prima dalle autorità competenti».

 

 







Top