Barcellona-Roma 2-4, segna Malcom ma per i giallorossi è goleada - L'Eco Del Litorale | Notizie online




La capitale

Barcellona-Roma 2-4, segna Malcom ma per i giallorossi è goleada

Ad Arlington, sotto gli occhi del presidente Pallotta,  la Roma batte i campioni di Spagna del Barcellona per 4-2 nella seconda giornata dell’International Champions Cup 2018. I giallorossi vanno sotto in due occasioni, puniti prima dall’ex interista Rafinhae poi proprio dall’avversario più atteso, quel Malcom che ha fatto saltare all’ultimo momento il trasferimento in giallorosso per i blaugrana. A ribaltare il risultato El Shaarawy, Florenzi, Cristante e Perotti su rigore.  La squadra di Di Francesco ha sofferto, rimontato e, soprattutto, evitato la beffa dopo che il Barça, fino a metà del secondo tempo, conduceva per 2-1. Da segnalare anche tra i giallorossi il debutto tra i pali del nuovo portiere Olsen.

L’inizio del match è a firma spagnola, Malcom prova subito a battere Olsen dopo pochi secondi di gioco. Al 6′ i catalani trovano il vantaggio con Rafinha che attraverso un’azione di contropiede è abile a stoppare con il petto e battere Olsen. Ancora Barcellona all’8′ sempre con Malcom ma Olsen para. Reazione giallorossa al 12′ con Florenzi che prova a battere Cillessen con un destro al volo. Al 16’ci riprova Rafinha, ma questa volta il tiro a giro col sinistro finisce di poco a lato. La Roma si fa sentire al 35′ e pareggia con El Shaarawy bravo a sfruttare una grande assist di Kluivert. Scintille in campo tra Manolas e Malcom, i giallorossi prendono coraggio creando altre due palle gol nitide in pochi minuti, la prima con El Shaarawy, la seconda con Dzeko.

Nel secondo tempo il Barcellona si presenta con una formazione completamente cambiata.  La Roma cambia solo il portiere Olsen per Mirante. Giallorossi subito in attacco, El Shaarawy batte Cillessen ma il gol viene annullato per fuorigioco. Il Barcellona reagisce e dopo pochi minuti si porta nuovamente in vantaggio con Malcom a porta vuota.  La squadra spagnola continua ad attaccare e va vicina al gol sempre con Malcom e poi con Rafinha al 55′. Al 60′ Di Francesco cambia quasi tutta la squadra inserendo Schick e Pastore. Neanche il tempo di mettersi in campo che gli spagnoli hanno un’altra occasione con Ruiz, ma Mirante è bravo a deviare in corner. Al 75′ entrano i nazionali Fazio e Kolarov. Al 78′ arriva la Roma pareggia con  Florenzi che approfitta di una respinta in area per battere a rete. La Roma non si ferma, Florenzi ci riprova ma Cillessen para con facilità. Al 83′ Cristante dal limite dell’area porta in vantaggio la Roma. Dopo due minuti Schick si guadagna un calcio di rigore, a batterlo dal dischetto va l’argentino Perotti che non sbaglia. La partita finisce, la Roma batte 4-2 il Barcellona e si leva una piccola soddisfazione che da sicuramente morale.

“Stasera giocavamo con una squadra di grande qualità nel palleggio – ha dichiarato Eusebio Di Francesco – , a tratti ci hanno messo in difficoltà, ma quando abbiamo cercato l’immediatezza della profondità una volta recuperata palla abbiamo fatto bene. Questo è un aspetto fondamentale quando si incontrano squadre come il Barcellona”. 

“Siamo sono a fine luglio e in questo momento del ritiro la nostra condizione non è ottimale. Il Barcellona aveva giocatori sicuramente più brillanti e si è visto. Oggi abbiamo subito la loro qualità del palleggio, ma alla fine di entrambi i tempi siamo venuti fuori. Ma è normale: fossimo brillanti già da ora sarei più preoccupato. Capisco le difficoltà contro di loro, ma potevamo sicuramente fare delle scelte migliori a livello tattico sia con la palla tra i piedi, sia senza palla” conclude di  Eusebio Di Francesco al termine della seconda partita dell’International Champions Cup.

Barcellona-Roma 2-4

Marcatori: 6′ Rafinha (B), 35′ El Shaarawy (R), 49′ Malcom (B), 78′ Florenzi (R), 83′ Cristante (R), 86′ rig. Perotti (R)

Barcellona (4-3-3): Cillessen; Semedo (64′ Cuenca), Marlon (46′ Brandariz), Lenglet (64′ Palencia), Cucurella (46′ Paco Alcacer); Sergi Roberto (46′ Monchu), Arthur (46′ Puig), Rafinha (64′ Collado); Aleix Vidal (46′ Ballou), Munir (46′ Ruiz), Malcom (63′ Perez). All: Valverde

Roma (4-3-3): Olsen (46′ Mirante); Florenzi, Manolas (62′ Juan Jesus), Marcano (76′ Fazio), Santon (61′ Cristante); Lo. Pellegrini (63′ Lu. Pellegrini), De Rossi (66′ Pastore), Strootman (62′ Schick); Kluivert (62′ Perotti), Dzeko (68′ Gonalons), El Shaarawy (76′ Kolarov). All: Di Francesco

Ammoniti: 27′ Lo. Pellegrini (R), 37′ Aleix Vidal (B), 37′ Manolas (R)

 

 

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma





Top