“Faro Latina” per prevenire il disagio giovanile - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Politica

“Faro Latina” per prevenire il disagio giovanile

Venerdì la presentazione alla stampa del progetto inserito tra gli interventi immateriali di “Latina anche Città di Mare”

Si chiama “Faro Latina” il nuovo progetto di prevenzione e recupero del disagio giovanile ideato nell’ambito del Programma “Latina anche Città di Mare”, da attuare con una parte del finanziamento ottenuto dal bando per la riqualificazione urbana e sociale delle periferie.

Verrà presentato alla stampa venerdì 20 luglio alle 11.00, nella sala Enzo De Pasquale del Comune. Saranno presenti il Sindaco Damiano Coletta, l’Assessora alle Politiche giovanili Cristina Leggio, la Presidente della Commissione Politiche giovanili Valeria Campagna, il coordinatore del Forum dei Giovani Alessandro Di Muro, Alessandro D’Aprano, Presidente della cooperativa Nuova Era cui è stata affidata la realizzazione del progetto e i Dirigenti dei 5 Istituti scolastici che ospiteranno le attività (Don Milani, G.Cena, Grassi, Majorana e Manzoni).

Il servizio, rivolto a ragazzi e ragazze tra i 15 e i 34 anni, costituisce un ingranaggio fondamentale nel processo di riqualificazione urbana promosso dal Bando Periferie ed ha come finalità specifica la promozione di un sistema educativo territoriale, strutturato in percorsi e azioni interdisciplinari capaci di valorizzare le competenze, le potenzialità e la creatività dei giovani.

Attraverso la promozione di percorsi di coinvolgimento, formazione, protagonismo ed emancipazione il programma Faro potrà, in sinergia con gli altri servizi attivi sul territorio, prevenire e contrastare il fenomeno sempre più emergente dei NEET (giovani che non lavorano e che non studiano), prevenire e intervenire sulle situazioni di disagio, promuovere spazi ed occasioni di crescita e mettere in rete le risorse già presenti sul territorio per costruire azioni educative e di partecipazione giovanile connesse e coerenti.

Il piano di interventi, che si svolgeranno nei cinque istituti scolastici del capoluogo ma sono aperti a tutti i giovani e le giovani del territorio, comprende corsi di formazione, accompagnamento al lavoro e laboratori creativi gratuiti, tenuti da professionisti del panorama locale. Oltre a queste attività sarà attivato un servizio di consulenza ed orientamento.

Il progetto si svilupperà in tre anni e partirà nel mese di settembre.







Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi