Pallanuoto Anzio, una stagione da record - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Sport

Pallanuoto Anzio, una stagione da record

Una stagione da incorniciare. Il campionato 2017-18 rimane sicuramente negli annali della Pallanuoto Anzio, che oltre ad aver conquistato la promozione in serie B, ha avuto il merito di riscaldare i cuori dei tifosi neroniani, conquistati da un gruppo coeso e pieno di valori. Un’efficace testimonianza di questo concetto è ben espressa da Alessandro Lucci, uno dei leader del gruppo guidato da mister Criserà, sempre sugli scudi anche nei momenti più delicati della stagione.

 

Lucci, ripercorriamo rapidamente il film della stagione.

 

“E’ stata un’annata indimenticabile, in cui abbiamo vissuto tutti insieme una grande emozione, grazie a uno spirito di gruppo, che ha rappresentato il segno tangibile della nostra forza. Il momento di svolta probabilmente è stato rappresentato dal successo contro la Libertas, la rivale con cui abbiamo duellato per tutto il campionato, anche se io non ho avuto la fortuna di essere presente. Di sicuro la promozione in B assume ancora più valenza se consideriamo che ad ottenerla è stato un gruppo composto quasi esclusivamente da giovani del vivaio anziate; questo rappresenta un motivo di grande orgoglio”.

 

Uno sguardo va inevitabilmente alla prossima stagione. Che tipo di campionato sarà quello di serie B? Siete pronti ad affrontare questo salto di categoria?

 

“Di sicuro sarà molto difficile confermarsi a certi livelli. Il campionato cadetto è molto più livellato verso l’alto e la maggiore fisicità degli atleti può fare la differenza, oltre all’abitudine a giocare in questa categoria. Di sicuro il nostro obiettivo di partenza sarà la salvezza, ma sono consapevole del fatto che non sarà semplice perché il divario con la serie C è netto, quindi occorrerà essere attrezzati adeguatamente per affrontare al meglio il campionato che verrà”.

 

In chiusura, quale sarà il tuo futuro e quello di mister Criserà, che di recente non ha dato garanzie sulla sua permanenza ad Anzio?

 

“Sarò molto sintetico, per quanto concerne il mio futuro io non ho alcuna remora nel proseguire con l’Anzio, anche perché si tratta della squadra della mia città, ovviamente tutto è legato anche alle decisioni che prenderà eventualmente la società, mentre per il mister posso solo dire che si tratta di decisioni che riguardano il club, saranno loro a decidere sulla sua permanenza o meno”.

 

La stagione della pallanuoto anziate proseguirà ad alti livelli con le finali nazionali dell’Under 17, in vasca dal 19 al 22 luglio ad Avezzano.



Top