Ardea, dal 29 luglio al 5 agosto la seconda edizione cinematografica "Quest'estate parliamo di Cinema" - L'Eco Del Litorale | Notizie online








ardea

Ardea, dal 29 luglio al 5 agosto la seconda edizione cinematografica “Quest’estate parliamo di Cinema”

Ogni sera, dal 29 luglio al 5 agosto, in via Catilina ad Ardea, sarà proiettato un film.  Insieme all’associazione  culturale “Il Mago e la Strega”, i protagonisti del cinema internazionale racconteranno dal vivo come si fa il cinema. Evento sponsorizzato della regione Lazio e dalla BCC credito operativo

La produttrice Emanuela Morozzi, racconterà i metodi per comporre il piano finanziario, in pratica come racimolare i fondi necessari per produrre un film attraverso: i finanziamenti pubblici come il Mibact, il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, la partecipazioni della RAI, o di Mediaset o di Sky, l’associazione con dei co-produttori italiani, le coproduzioni con partner stranieri, europei o americani, insomma le lunghe vicissitudini che deve affrontare il produttore, per poterlo realizzare con il suo staff di produzione.

Questa sua introduzione sarà seguita dal film capolavoro di Federico Fellini “L’intervista“. La seconda serata sarà un grande direttore della fotografia, Daniele Nannuzzi, che racconterà l’esigenze che ogni film presenta che lui con il suo apporto tecnico e artistico deve risolvere. Ogni film ha una sua singolarità nello stile della fotografia: un film drammatico, un film thriller, una commedia, un sogno, un film storico spesso ispirati a pittori dell’epoca, insomma, il suo bagaglio è composto di tecnica ed arte espressiva. La sua introduzione sarà seguita dal film di Fracois Truffaut “Effetto Notte” che significa proprio un fatto tecnico del direttore della fotografia: fare delle riprese di giorno, che devono risultare notte per l’appunto, con dei filtri e contro luci vari per ottenere “l’effetto notte”.

Il regista Luca Manfredi, ci racconterà il suo lavoro di regista ed in particolar modo ci parlerà del suo ultimo film “In arte Nino”, interpretato magnificamente da Elio Germano un film omaggio a suo padre Nino Manfredi, ospite della serata anche la madre Erminia Manfredi. Giancarlo de Leonardis con al suo attivo oltre 150 film e che ha partecipato anche al film “C’era una volta in America” ci racconterà il set di Sergio Leone con la musica di Ennio Morricone sempre presente in play back durante le riprese dei suoi film. Sissi Parravicini scenografa e costumista nata (anche fisicamente) dentro la scenografia del padre Camillo Parravicini scenografo del Teatro La Scala e poi del Teatro dell’Opera di Roma  sin dalla sua trasformazione da Teatro Costanzi a Teatro dell’Opera. Sissi, ha debuttando a 16 anni con i costumi per Giselle e Les  Silphides  ed ha continuato a lavorare per le scenografie costumi per tantissimi teatri dell’opera del mondo.

Sogno di una notte di mezza estate, un autentico capolavoro firmato da Sissi Parravicini per una tournee italiana per la prosa. Più avanti ha iniziato a lavorare nel cinema e dopo qualche anno ha ottenuto la nomination al David di Donatello per il film di Pupi Avati “Magnificat”. (i disegni di questi due lavori saranno esposti il 5 agosto alla Domus Danae). Sissi Parravicini ci aiuterà a conoscere meglio l’opera lirica, con i ruoli che interpretano il tenore, il baritono, il basso, la soprano, la mezzo soprano e così via raccontando l’opera attraverso gli occhi di colei che è cresciuta in ogni dove dentro quel fantastico mondo a se stante che è il teatro lirico, un grande patrimonio italiano. Tutto questo ci verrà raccontato per la presentazione del film di Franco Zeffirelli “Maria Callas”.

Graziano Marraffa, responsabile dell’archivio storico del cinema italiano, ci ricorda che in quest’anno, il 2018 sono passati cento anni dalla prima guerra mondiale e come monito dalle spinte divisive dei popoli, presenterà il film di Paolo Cevoli e Alessio De Leonardis “Soldato semplice”, il film sarà preceduto da alcune sequenze della grande guerra di Mario Monicelli. La conclusione delle proiezioni è affidata ad un film che rappresenta tutto il sogno e la fantasia che c’è dietro al mondo “cinema” La Stoffa dei Sogni di Gianfranco Cabiddo e, per restare in tema dei sogni, il film sarà preceduto dal capolavoro di Pier Paolo Pasolini “Cosa sono le nuvole”.

La manifestazione, al suo interno ospita il concorso “L’Airone d’oro”, dedicato alla sezione “nuovi registi” che ogni sera ci presenteranno il loro corto: LE ALI DELLA LIBERTA’ – 21 NOTTI D’INSONNIA – INSIEME – L’IMPORTANZA DI PIACERE AI GATTI – NO LIMIT – L’AMORE.

Il giorno 5 agosto nella splendida villa Domus Danae di Ardea, in via Pratica di Mare 9, ci sarà la premiazione del concorso “nuovi registi con L’Airone d’oro al miglior produttore, miglior regista e un premio speciale per una attrice, una mostra con i disegni dei costumi di Sissi Parravicini e dei bozzetti del padre Camillo (Il Rigoletto del 1951 per il teatro dell’Opera di Roma e dei bozzetti per il Trovatore per l’Opera di Tokio del 1963).  A completare la mostra, una esposizione di alcune parrucche dei film di Giancarlo de Leonardis e la presentazione del suo libro “M.d.P. la vita dietro la Macchina da Presa”. bInfine proprio a significare lo scopo di questa iniziativa, dei workshop sui mestieri del cinema condotti da Anna Maria Liguori, con un centinaio di film al suo attivo come segretaria di edizione, co-regista oggi pur ancora attiva nella sua professione insegna presso diverse scuole di cinema. Completerà questa manifestazione che vuole portare il suo contributo alla divulgazione della cultura italiana attraverso il cinema ed il teatro.

Al termine una cena su prenotazione alla Domus Danae concluderà la seconda edizione della manifestazione.

 







Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi