Il gemellaggio musicale tra il coro dell’ IC Ardea I e l’orchestra di Nettuno IV, tra musica ed emozioni - L'Eco Del Litorale | Notizie online




ardea

Il gemellaggio musicale tra il coro dell’ IC Ardea I e l’orchestra di Nettuno IV, tra musica ed emozioni

Il 31 Maggio, nella sala consiliare di Ardea si è svolto un concerto eccezionale, nato dal gemellagio musicale tra l’orchestra e il coro “Ludovica e Leonardo Tulli” dell’ I.C. Nettuno IV e il Coro di Voci Bianche dell’ IC Ardea I.

Il progetto “Musarte giunto alla sua seconda edizione, unisce la scoperta del patrimonio artistico culturale all’espressione musicale coreutica.

Tutto è pronto: 50 orchestrali e 25 coristi di Nettuno IV insieme ai 70 coristi di Ardea I … un numero davvero impressionante!

“Watu ‘O”, brillante ninna nanna senegalese apre il concerto con energia e brio da parte di tutti i coristi e dall’orchestra. Da un autore importante del repertorio di Voci Bianche, Mario Lanaro, un’esecuzione delicata di “Blu”, brano morbido e piacevole, il cui testo è stato scritto da una studentessa di prima media. Un bel ritmo incessante e coinvolgente poi esibito dall’orchestra nell’esecuzione di “Palladio”, brano dell’autore gallese Karl Jenkins.

Non poteva mancare un brano di stampo classico… e chi meglio di Mozart? da “Il Flauto Magico”: “La danza di monostatos”!  Di un altro importante autore di musica per voci bianche, il cremonese Tullio Visioli, viene eseguito dal Coro di Nettuno IV “Filastocca dell’altro ieri” un nonsense simpatico e dal ritmo accattivante realizzato con precisione e molta cura da parte del coro.

Le formazioni corali alternano nell’esecuzione e cantano insieme, dirette alternativamente dai direttori, con attenzione e grande entusiasmo.

Si cambia poi completamente genere con il “sound” dell’orchestra che si tinge di Jazz: con la direzione di Giuseppe Molino è il momento di “In a gershwin mood”, su arrangiamento di Manara, un medley di brani del famoso compositore statunitense, da “Summertime” ad “Un americano a Parigi”,

Prima di concludere il ricco concerto, su arrangiamento di Gentile, un brano tratto dalla colonna sonora de “I Pirati dei Caraibi” e poi il famoso capolavoro di Migliacci/Modugno: “Nel blu dipinto di blu” con la partecipazione allegra del pubblico, che cantava e batteva le mani.

Ha preso la parola alla fine il Dirigente Scolastico dell’IC Areda I, prof Carlo Eufemi, entusiasta e fiero del risultato ottenuto: un’idea vincente che insieme alla Dirigente Scolastica di Nettuno IV, dott.ssa Daniela Pittiglio, continuerà a sostenere ogni anno per la sua valenza culturale, educativa ed emozionale.

Un ringraziamento particolare alla signora Giovanna Gagliardi, mamma di Ludovica e Leonardo Tulli, presente e visibilmente felice del riconoscimento.

Infine, non può mancare, un ringraziamento speciale alla Polizia di Stato per la collaborazione in particolare al Questore Carmine Belfiore, che ha messo a disposizione due pullman per accompagnare ad Ardea i giovanissimi musicisti di Nettuno IV. Il Vice Questore, Riccardo De Sanctis, ha salutato i cori, con parole di apprezzamento per l’organizzazione e la qualità dell’esibizione.

Infine, un sentito ringraziamento a tutti coloro che con il loro impegno e la loro passione hanno reso possibile questa bellissima esperienza musicale: ai Direttori di Coro Antonella Cerino  e Fabio De Angelis, ai docenti di Strumento IC Nettuno IV: Giuseppe Molino (chitarra), Lorella Palombo (flauto), Sofia Marocco (Pianoforte), Francesco Deantoni (Violino), ai docenti di supporto: Cinzia Leggi e Giampiero Caponi per l’IC Ardea I e Chiarina Corso e Laura Cugola per IC Nettuno IV.

Non ci resta che attendere e partecipare al prossimo appuntamento: Martedì 5 Giugno a Nettuno, in Via Canducci, alle ore 17.30.







Top