Pallanuoto Anzio, un super Lucci fa volare la squadra - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Sport

Pallanuoto Anzio, un super Lucci fa volare la squadra

Pallanuoto Anzio, il volo continua. La formazione di mister Criserà mantiene la vetta del girone 5 di serie C e si candida prepotentemente per la promozione diretta in serie B, evitando le insidie dei play off. Le due vittorie della scorsa settimana, conseguite con Anguillara e Vis Nova, hanno consentito a Troiso e compagni di rafforzare il primato in classifica, anche se la Libertas Roma tallona sempre i neroniani a un solo punto di distacco. L’ultima vittoria biancoceleste è arrivata lo scorso 2 giugno a Monterotondo nella tana dei capitolini con un perentorio 11-5, firmato in gran parte da uno straripante Alessandro Lucci, bomber di giornata con cinque marcature.

 

Lucci, è un momento magico per la pallanuoto anziate. Hai notato progressi anche nell’ultima sfida?

 

“Non è stata una gara semplice come il risultato potrebbe far credere. All’inizio abbiamo sofferto e come spesso ci capita siamo stati vittime di un black out, anche se ne siamo usciti bene rimontando senza esitazioni. Di sicuro a tre turni dalla fine si tratta di una vittoria molto preziosa che potrebbe fare la differenza nella volata finale”.

 

Ci racconti la tua carriera in sintesi?

 

“Sono entrato nel mondo del nuoto fin da piccolo. Questo è il tredicesimo anno che svolgo attività sportiva sempre con gli stessi colori sociali, sono un classe 2001 e questa è la terza stagione consecutiva in prima squadra. Ho avuto la possibilità di andare via ma la società ha puntato molto su di me e non mi ha lasciato partire, in ogni caso qui mi trovo bene e cerco sempre di dare il massimo”.

 

Ci puoi raccontare i segreti per rendere al meglio in questo sport? Quanto conta anche la preparazione tattica?

 

“Credo che in sostanza la ricetta per la pallanuoto è simile a quella di tutti gli altri sport, occorre un grande spirito di sacrificio e un’adeguata preparazione atletica, che in questo sport fa tutta la differenza del mondo. Per quanto concerne la tattica, c’è sicuramente una discreta varietà di schemi, soprattutto il mister ci chiede di stringere le marcature quando ci troviamo di fronte a un attaccante di peso e ci indica come essere pronti a ripartire in contropiede”.

 

Sabato 9 giugno si torna in vasca per il match casalingo contro l’Acquademia Velletri (ore 15), terzultima tappa per un sogno colorato di biancoceleste e che profuma di promozione.





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi