Ardea, Iotti bacchetta la maggioranza: "Per 54 euro rischiamo di perdere il finanziamento per il Centro Diurno malati di Alzheimer" - L'Eco Del Litorale | Notizie online








ardea

Ardea, Iotti bacchetta la maggioranza: “Per 54 euro rischiamo di perdere il finanziamento per il Centro Diurno malati di Alzheimer”

“Ennesima risposta imbarazzante dell’amministrazione grillina” è questo il commento del consigliere comunale di Ardea Riccardo Iotti dopo l’interrogazione di consiglio sul Centro Diurno per malati di Alzheimer requisito alla mafia in località Colle romito.

“Ricordo – dichiara Iotti sui social network – che è un servizio socio sanitario fondamentale per i pazienti affetti da alzheimer e che la precedente amministrazione ha lottato anni per ottenerlo. I fondi per la gestione li abbiamo ottenuti battendoci contro altri 21 comuni del distretto RMH e non è stato affatto facile. Siamo riusciti a strappare €145.000 su un totale di €180.000 lasciando solo €35.000 per il centro di monteporzio catone e tutti gli atri comuni in attesa come ad esempio anzio, nettuno, genzano, velletri, ciampino ecc.. L’impegno per il comune di Ardea era quello di ristrutturare il centro e adeguarlo alla normativa vigente per poi ottenere il nulla osta della ASL, fare la gara per la gestione e aprire entro settembre 2018″.

“La precedente amministrazione – aggiunge Riccardo Iotti –  ha approvato il progetto esecutivo per i lavori impegnando €72000 più i costi di progettazione. I lavori sono terminati a dicembre 2017. Sono 7 mesi che tutto tace! Sono 7 mesi che l’edificio è esposto ad agenti atmosferici e intrusioni esterne! Alla domanda sul perchè non avessero ancora richiesto il nullaosta della ASL visti i tempi ristrettissimi della scadenza di settembre 2018 hanno risposto che non avevano i fondi necessari per pagare gli oneri legati alla richiesta di autorizzazione ma li stanno stanziando. Non capendo bene a cosa ci si riferisse ho chiesto di sapere almeno la cifra. Ed ecco la risposta geniale: il costo degli oneri concessori è €54 (cinquantaquattro euro)!”

Dunque – conclude il consigliere comunale –, per 54 euro di oneri rischiamo di perdere un servizio socio sanitario per pazienti affetti da alzheimer cosi importante oltre a tutti i soldi spesi per ristrutturarlo. Non ho altro da aggiungere”.

GUARDA IL CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 MAGGIO 2018

 

 







Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi