Anzio, Antonio Geracitano: «Investire nel personale, educare e ripartire dalle regole» - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Ambiente

Anzio, Antonio Geracitano: «Investire nel personale, educare e ripartire dalle regole»

«Investire nel personale, educare e ripartire dalle regole» è questo il grido  del consigliere comunale Antonio Geracitano rivolto a tutti i candidati sindaci e consiglieri comunali che si sfideranno nella prossima tornata elettorale in programma il 10 giugno 2018.

«Alla Città di Anzio serve un indirizzo politico univoco e necessario per il suo sviluppo, la prossima amministrazione dovrà essere in grado di offrire informazioni certe e veloci elaborando procedure amministrative utili alla cittadinanza.

Procedure certe e semplici legate alle regole uguali per tutti. Necessario individuare i responsabili in ogni settore pubblico, senza rimandare l’operato ad altri. Ogni cittadino deve avere ben chiaro “chi fa cosa” e sapere esattamente chi è il responsabile a cui si rivolge individuando con facilità  quali compiti ha nei confronti dei cittadini.

Un ruolo importante è nella comunicazione, ma non solo. Bisognerà puntare anche su campagne di sensibilizzazione per migliorare la struttura organizzativa e renderla “eccellenza” del territorio.

Per far questo è necessario investire nel personale e combattere
fortemente chi non sta nelle regole. Sono favorevole ad un’amministrazione a “tolleranza zero”, perchè  chi non rispetta le regole uccide il paese e la sua economia ma con una postilla: investire nella cultura e nella formazione.

Come può un cittadino avere cura e rispetto della proprietà pubblica quando spesso il rispetto viene meno proprio a chi rappresenta i cittadini stessi?

Il senso civico deve ripartire dalle istituzioni e per far questo è necessario investire in nuove figure professionali, volte ad educare le famiglie.

Il senso civico non è più insegnato a scuola ed è un peccato, dovrebbe essere appreso principalmente in famiglia e in altri ambienti aggreganti e socializzanti.

Paghiamo persone che spendono il loro tempo a scrivere leggi che vieterebbero comportamenti che dovrebbero, per logica e senso civico, non essere praticabili a prescindere dalla norma giuridica.

Avere senso civico significa essere a conoscenza del fatto che facciamo parte di una comunità, di essere in stretta correlazione con altri esseri umani e in qualche modo anche dipendere da loro.

Cooperazione e gentilezza rinforzano il senso civico in ognuno, annullano il ricorso alla violenza nel tentativo di risolvere conflitti».

Lo dichiara in una nota il consigliere comunale di Anzio, Antonio Geracitano.

 

 







Top