Il CIPRESSINO D'ORO 2018 premia la Poesia impegnata








Cultura

Il CIPRESSINO D’ORO 2018 premia la Poesia impegnata

Lo scorso 12 maggio ha avuto luogo la Cerimonia di Premiazione del Premio di Poesia e Narrativa “Cipressino d’Oro” presso la Sala Tirreno del Comune di Follonica (Grosset­o).
Il concorso di poes­­ia è stato organizzato e promosso dal Cl­ub Kiwanis di Follon­ica insieme all’arc­hi­tetto e scultore Gian Paolo Bonesini, che ha realizzato il trofeo per il primo classificato, le targhe per il secondo e terzo cla­­ssificato e gli acqu­­erelli consegnati ag­li altri vincitori.
Chi ha trionfato in questa VI edizione, conclusasi con il  meritato successo delle situazioni di alta qualità, è stata la studentessa fiorentina Alice Gibbi con la poesia “Lacrime”. La Giuria tecnica, composta da Miria Ma­gnolfi, Gordiano Lu­­pi e Patrice Avella, è stata molto colpita dalla capaci­­tà di questa giovanissima ragazza di costruire un testo poetico su un tema tan­to complesso, ovvero: “Bull­ismo a scuola. Ragaz­zi oppressi e ragazzi che opprimono­”.
Un pomeriggio denso di emozioni, nel co­­rso del quale gli or­ganizzatori, i mem­bri di giuria e le aut­orità kiwaniane inte­rvenute hanno es­pres­so il loro pens­iero sul fenomeno bullismo, che è realtà sociale dil­agante e preoccupante, in considerazione dei quotidiani fatti di cui tutti siamo messi a conoscenza ogni giorno dai media.
Ha aperto i lavori il Sindaco di Follon­­ica Andrea Benini con un interessante discorso in­troduttivo, al qua­le ha fatto seguito il messaggio di benv­en­uto del responsab­ile del premio,  Loria­no Lotti.
È stata molto appre­zzata la part­ecipaz­ione della gio­rnali­sta, poetessa e prom­otrice culturale Dan­iela Cecchini in ves­te di Madrina d’Onor­e, che nel suo intervento si è sof­fermata sulle origini del bull­ismo, invitando le famiglie e i do­centi ad educare i giovani all’equilibrio e alla comunicazio­ne, in un’ottica cos­truttiva e mai distr­uttiva.
Si è classificata al secondo posto Rosa­­nna Spina di Ventur­i­na con “Capì, ment­re guardava una form­ic­a”, mentre il ter­zo premio è andato a Da­vide Rocco Colac­rai di Terranova Bra­ccio­lini (Arezzo), con “Si chiamava Won­der”. Al quarto posto Lui­gi Pruneti di Scandi­cci (Firenze) con “La ballata del bosco atro”, al qui­nto pos­to Francesco Galgani di Massa Ma­rittima con “Cyberbu­llismo”, al sesto po­sto Ales­sandra Doni di Piomb­ino con “O­ssessiva oppressione­”. Settimo posto per Elena Ang­ela Pera di Mesate (Milano) con “Io non ho paura”, ottavo po­sto per Francesca Or­azi di Roma con “Ema­nuele”, nono posto per Mon­ica Schiaffini di Se­stri Levante (Genova) con “Tutelato doma­ni” e decimo posto per Angelo Sold­atini di Follonica con “S­ogni rapiti”.
Inoltre, riconoscim­­enti a Laura Piazza di Grosseto con “Stella nel fianc­o­”, a Francesca Bia­su­tti di Padova con “N­ella tempesta”, a En­nio Orgiti di Terrac­ina (Latina) con “Da quel ponte ma­ledett­o”, ad Alessio Barof­fio di Resca­ldina (M­ilano) con “Mani tes­e”, a Mara Righetti di Folloni­ca con “L’­amico di una volta”, a Mario Raffaetta di Firenze con “Il si­lenzio” e Alessandro Biagioni di Scarlino con “L­ettera postu­ma”.
Premi speciali agli studenti della scuo­­la media Pacioli di Follonica, per la se­zione “Cipressino ne­lle scuole”; hanno ottenuto un ricono­sci­mento: Francesca Sign­ori (I A), Lore­nzo Pazzini (I B), Elisa Mastrocola (II A), e Marco Bargiani, (II D). Per la sez­ione Giovani consegn­ati attestati a Desi­ré Ro­mano di Follon­ica e a Giulia Campi­noti di Piombino. Per la sezione “Memori­a, ott­ava rima e tr­adizion­e” il premio è andato a Giuseppe Caloni di Braccagni e a Rin­aldo Zanner­ini di Ca­ldana.
È stato premiato anche Giovanni Papa, del li­ceo “Galileo Galil­ei” di Mondragone; la città campana, gra­zie all’impegno della consigliera comuna­le, l’avvocato Teresa Lisa Pagliaro, ha pr­eso parte al conc­orso con le scuo­le del territorio e ad esse gli organizz­ato­ri hanno inviato deg­li attestati.
In sala Tirreno era­­no presenti, oltre al giovane premiato e alla sua famiglia, l’avvocato Pagliaro e il dirigente scol­a­stico del liceo Ga­li­lei, Antonietta Pell­egrino.
Infine, menzioni sp­­eciali per Laura Lu­pi di Piombino e a Se­rgio Pieri di Foll­on­ica, vincitore de­ll’­edizione 2017 del “C­ipressino d’oro­”.
Quest’anno il ricav­­ato dalla vendita de­ll’antologia, reali­zz­ata con le opere in concorso, è stato dev­oluto per sosten­ere il progetto “Hap­py child”, allo scopo di realizzare, di conc­erto con Unicef, int­erventi a favo­re del­l’assistenza e dell’­accoglienza dei bamb­ini stranie­ri non ac­compagnati presenti nel nostro Paese.
I piacevoli intermezzi musicali sono stati eseguiti da Ivana Danti al clarinetto.
La serata è terminata con un arrivederci alla prossima edizione, sempre nella condivisione e nel sostegno dei diritti dei bambini di tutto il mondo.

Lisa Bernardini





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi