Anzio: ordinanza urgente dell'Ufficio Ambiente - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Comunicati Stampa

Anzio: ordinanza urgente dell’Ufficio Ambiente

Ordinanza n. 09/AMB.  del 11/05/2018

Prot.

 

 

Il Dirigente U.O. Ambiente e Sanità

 

 

Premesso che occorre regolamentare l’attività di raccolta e pulizia dell’arenile della Città di Anzio e delle attività produttive che insistono sulla stesso  durante la stagione balneare;

Che l’Amministrazione comunale intende adottare tutte le azioni possibili ai fini del raggiungimento degli obbiettivi di legge sulla raccolta differenziata;

Rilevato che è indispensabile la piena collaborazione dei gestori dei stabilimenti balneari di Anzio per evitare problemi igienico-sanitari e di decoro ambientale;

Che la pulizia delle spiagge libere sarà effettuata a cura dell’Amministrazione Comunale, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii. e dalla normativa regionale citata in premessa;

Che l’Amministrazione Comunale, sia in proprio che attraverso le società partecipate o le aziende che sono incaricate del servizio, o attraverso apposite convenzioni con privati, è autorizzata a posizionare, in numero e luogo adeguati, appositi contenitori per la raccolta dei rifiuti ed alla circolazione con propri autoveicoli, autocarri e mezzi speciali, per lo svolgimento dell’attività di pulizia delle spiagge;

Che allo scopo di garantire il corretto svolgimento delle operazioni di pulizia dell’arenile il soggetto incaricato ha l’obbligo di procedere alla rimozione di tutto il materiale balneare, che abbia la qualifica di rifiuto anche differenziato, rinvenuto sulla spiaggia dalle ore 20.00 fino alle ore 08.00, salvo i casi di particolare urgenza, senza ulteriori formalità e/o preavviso di concerto con l’autorità di vigilanza;

Che I concessionari e/o gestori degli impianti balneari devono provvedere giornalmente alla perfetta manutenzione, sistemazione e pulizia delle spiagge in loro concessione, nonché delle zone di libero transito individuate dalla fascia di rispetto di metri 5 lungo la battigia, e degli specchi acquei antistanti;

Che i materiali di risulta della pulizia della spiaggia dovranno essere sistemati in appositi contenitori per il successivo smaltimento ai sensi delle vigenti disposizioni, il tutto a cura e spese del concessionario senza alcun obbligo di raccolta da parte dell’Amministrazione comunale o del soggetto eventualmente incaricato di tale attività per le spiagge libere;

Che i  concessionari e/o gestori degli impianti balneari di qualunque finalità e scopo devono provvedere alla raccolta dei rifiuti prodotti nelle attività ristorative ed in generale dall’esercizio dell’impianto balneare, disponendo la differenziazione tra le diverse tipologie di rifiuto;

 

Ritenuto di adottare apposita Ordinanza Dirigenziale;

Visti

  • Il T.U. delle Leggi Sanitarie di cui al R.D. n.1265 del 27.07.1934;
  • L’art. 107 del D.L.vo n.267 del 18.08.2000 Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali e s.m.i.;
  • Il Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n.152 Norme in materia ambientale e s.m.i agli articoli 181 (recupero dei rifiuti) e 198 (competenze dei comuni);
  • Il Regolamento Comunale per la disciplina, la gestione e la raccolta differenziata dei rifiuti urbani ed assimilati agli urbani – approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 41 del 27/09/2013 ;

 

ORDINA

 

Che a far data da venerdì 18 maggio 2018 e fino a domenica 23 settembre 2018, tutti i gestori degli stabilimenti balneari del Comune di Anzio, durante la stagione balneare 2018, dovranno provvedere al conferimento dei rifiuti in conformità al quanto appresso riportato:

 

  1. MODALITÀ DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI DIFFERENZIATI

 

RIFIUTI ORGANICI

I rifiuti organici (scarti di frutta e verdura,fondi di caffè,bustine di the e tisane,residui cotti di cibo, ecc.) andranno conferiti utilizzando i contenitori ( bidoni carrellati da 240 lt) marroni forniti da Comune di Anzio ad ogni attività di ristorazione o che preveda la somministrazione di cibi. Tali contenitori andranno posizionati sul suolo pubblico in prossimità dell’accesso dello stabilimento nei giorni di conferimento. Per foderare i bidoni ai fini del contenimento dei rifiuti organici, dovranno essere utilizzate solo buste biodegradabili-compostabili.

LA FREQUENZA DI RITIRO È: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 20.00 A FINE TURNO.

 

CARTA E CARTONE

Gli imballaggi di carta o materiali similari, quali quotidiani e riviste volantini e simili, andranno conferiti utilizzando esclusivamente buste trasparenti. Gli imballaggi in cartone andranno invece piegati ed imballati/legati, senza necessità di collocarli all’interno di buste. Tale materiale dovrà essere posizionato sul suolo pubblico in prossimità dell’accesso dello stabilimento nei giorni di conferimento.

LA FREQUENZA DI RITIRO È: LUNEDI’/MERCOLEDI’ E VENERDI’ DALLE ORE 06.00 FINO A FINE TURNO.

 

PLASTICA E METALLI

Gli imballaggi in plastica e metalli, quali bottiglie di plastica e barattoli di bevande e alimenti, flaconi di detersivi, piatti di bicchieri e plastica puliti, andranno conferiti utilizzando esclusivamente buste trasparenti.  Tale materiale dovrà essere posizionato sul suolo pubblico in prossimità dell’accesso dello stabilimento nei giorni di conferimento.

LA FREQUENZA DI RITIRO È: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 20.00 FINO A FINE TURNO.

 

VETRO

Gli imballaggi in vetro, quali bottiglie e barattoli di vetro per bevande ed alimenti, andranno conferiti utilizzando i contenitori ( bidoni carrellati d a240 lt) verdi forniti da Comune di Anzio ad ogni attività di ristorazione o che preveda la somministrazione di cibi e bevande punto. Tale materiale dovrà essere posizionato sul suolo pubblico in prossimità dell’accesso dello stabilimento nei giorni di conferimento.

LA FREQUENZA DI RITIRO È:  TUTTI I GIORNI DALLE ORE 20.00 FINO A FINE TURNO.

 

MATERIALI NON RECUPERABILI

I materiali non recuperabili, ovvero quanto non appartenente alle precedenti categorie ed eccetto ciò che è pericoloso, ingombrante o ciò che appartiene alla categoria RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche/elettroniche) – andranno conferiti utilizzando esclusivamente buste trasparenti. Tale materiale dovrà essere posizionato sul suolo pubblico in prossimità dell’accesso dello stabilimento nei giorni di conferimento.

LA FREQUENZA DI RITIRO È: DAL LUNEDI’ AL SABATO DALLE ORE 20.00 FINO A FINE TURNO.

 

MATERIALI INGOMBRANTI

I rifiuti ingombranti, quali ad esempio ( a titolo indicativo ma non esaustivo) tavoli, sdraio, ombrelloni, sedie, frigoriferi, andranno conferiti direttamente ed autonomamente presso i Centri di Raccolta Comunali “Usa & Jetta” collocati nella via della Campana angolo via dell’Armellino ed in via Goldoni e via Verga.

Il mancato rispetto di tale indicazione si configurerà come abbandono di rifiuto e quindi sanzionabile così come previsto dal Regolamento Comunale.

 

  1. MODALITA’ DI CONFERIMENTO DELLE ALGHE

Le alghe derivanti dalla pulizia quotidiana della battigia dovranno essere raccolte esclusivamente in un sacchi di plastica trasparenti, ciascuno del peso non superiore ai 20 chilogrammi. Sacchi di peso superiori non potranno essere prelevati a mano per i limiti imposti dal Testo Unico in materi di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 8172008) sul sollevamento manuale dei carichi. Il ritiro avverrà entro 24 ore previa prenotazione al NUMERO VERDE DELLA CAMASSAMBIENTE S.P.A. 800.996.998 da linea fissa – 080.55.69.000 da linea mobile. . Tale materiale dovrà essere posizionato sul suolo pubblico in prossimità dell’accesso dello stabilimento.

Il ritiro delle alghe sarà effettuato solo se queste saranno consegnate al servizio nelle modalità appena descritte.

In casi di depositi eccezionali di alghe sull’arenile, dovrà essere contattato preventivamente l’Ufficio Ambiente del Comune di Anzio ai numeri 06.98499.469/467.

  1. RISPETTO DEGLI ORARI E DELLE MODALITA’ DI CONFERIMENTO

 

Considerato le disposizioni di cui ai precedenti punti applicati in base al Regolamento Comunale per la disciplina, la gestione e la raccolta differenziata dei rifiuti urbani ed

assimilati agli urbani, adottato con Del. del C.C n°­­41 del  27/09/2013, si prescrive il loro rispetto e la somministrazione delle sanzioni previste qualora ciò non avvenga.

 

 

 

 





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi