Latina, chioschi al mare: orientamento favorevole da parte dell’Area Valutazione di Incidenza Ambientale - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Politica

Latina, chioschi al mare: orientamento favorevole da parte dell’Area Valutazione di Incidenza Ambientale

La Regione pronta a rilasciare la VINCA, ultimo step per ottenere dal Suap il permesso al montaggio di altre sei postazioni

L’Amministrazione comunale ha ottenuto un pronunciamento favorevole ai fini del rilascio con procedura unica della Valutazione di Incidenza Ambientale (VINCA) necessaria all’apertura di altri sei chioschi sul lungomare di Latina, oltre ai due già autorizzati.

Nel primo pomeriggio gli Assessori al Turismo e al Governo del Territorio Felice Costanti e Francesco Castaldo sono stati ricevuti, insieme ad un rappresentante dell’Ente Parco Nazionale del Circeo, dai responsabili dell’Area Valutazione Incidenza Ambientale della Regione Lazio che hanno accolto favorevolmente l’indirizzo concordato tra il Comune di Latina e la Direzione del Parco rispetto alla tipologia standard delle strutture in legno da montare nelle aree di sosta sul lato sinistro del lungomare. Già il Parco, con delibera del Consiglio Direttivo del 14 marzo scorso, ha dato il proprio nulla osta all’installazione dei chioschi riconoscendoli per tipologia costruttiva e per dimensioni conformi alle normative vigenti e alle prescrizioni dell’Ente Parco stesso che hanno come obiettivo la conservazione, la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico. In sostanza, ciò che vale a salvaguardia delle risorse naturalistico-ambientali secondo le norme tecniche dell’Ente Parco particolarmente restrittive, vale anche per ottenere la VINCA. Sarà sufficiente a questo punto inviare alla sezione Incidenza Ambientale della Regione la lista delle concessioni da far autorizzare e la sezione con un procedimento unico autorizzerà immediatamente tutte le sei postazioni mancanti.

La VINCA è l’ultimo passaggio procedurale obbligatorio richiesto dalla normativa vigente. Non appena ricevuta, gli uffici Suap del Comune potranno a loro volta rilasciare il permesso al montaggio delle strutture.





Top