Pomezia manifestazione e corteo per i siti inquinati: “Eco X” i cittadini non hanno dimenticato - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Comunicati Stampa

Pomezia manifestazione e corteo per i siti inquinati: “Eco X” i cittadini non hanno dimenticato

 

365, 52, 12, 1….

Non sono i numeri a caso, purtroppo sono i giorni, le settimane, i mesi e l’anno trascorsi dal 5 maggio 2017, data del rogo della Eco-X.
Tempo importante, durante il quale abbiamo respirato, bevuto, ci siamo nutriti……. Ma con cosa?
Con elementi inquinati, che di certo non fanno bene alla salute nostra e dei nostri cari, dei nostri amici. E durante tutto questo tempo, le istituzioni deputate a riparare al disastro avvenuto e sorvegliare sulla salute dei cittadini, involontariamente coinvolti, cosa hanno fatto?

NULLA

Di tutto ciò che andava predisposto, realizzato rapidamente, e che a gran voce è stato richiesto più e più volte dai cittadini.
Non c’è nessuno di innocente tra le istituzioni e la politica tutta. Tutti sono complici, chi con le proprie azioni, chi con il proprio silenzio

NOI NON DIMENTICHIAMO

Non dimentichiamo di vivere in un territorio martoriato ed ormai classificato come sacrificabile.
Il rogo dello stabilimento Eco-X, il rogo del TMB di Roncigliano, Il rogo della cartiera 4Mcutting Multi Service, il rogo della IRPP, tanto per citare alcuni degli ultimi disastri.

NOI NON VOGLIAMO DIMENTICARE

Non vogliamo dimenticare di vivere in un territorio contaminato e del quale nessuno si assume le responsabilità del ripristino ambientale.
Discariche di amianto abbandonate, una delle principali cause dell’aumento dei mesoteliomi maligni rilevato sul territorio, depositi di materiali tossici che ancora necessitano di opere di bonifiche, depositi di carburanti a che tanti idrocarburi hanno sversato nel suolo, oleodotti nel nostro territorio che in vari punti ha disperso idrocarburi nel terreno

NOI NON POSSIAMO DIMENTICARE

Ed a fronte di queste realtà oggettive e rilevabili, le istituzioni continuano a concedere autorizzazioni per la realizzazione di impianti dediti al trattamento dei rifiuti, e di sostanze tossiche e nocive per la salute dei cittadini

NOI NON PERMETTEREMO CHE IL TERRITORIO SUBISCA ALTRI IMPIANTI O CHE SIANO RILASCIATE AUTORIZZAZIONI ALL’AMPLIAMENTO DI QUELLE ESISTENTI

Migliaia e migliaia di tonnellate di rifiuti che, con le nuove autorizzazioni, saranno convogliate nel nostro territorio, a beneficio economico di pochi in cambio della salute di tutti. Non siamo disposti a rimanere inermi e rassegnati nei confronti di coloro che stanno condannando il nostro territorio. Il diritto a vivere in un ambiente salubre non è barattabile. Noi non saremo complici, e non rimarremo in silenzio ad assistere allo scempio del nostro territorio.

UNITI POSSIAMO VINCERE LA BATTAGLIA PER LA NOSTRA VITA

Appuntamento: per il giorno 5 maggio 2018, ore 10:00 a Pomezia, in via della Castagnetta n.1 (fronte centro sportivo VALEAS) , ad un anno di distanza dal rogo Eco-X, per chiedere giustizia ed il rispetto alla vita e dell’ambiente tutto





Top