Presentazione letteraria di successo a Roma per Giuseppe Lago




Cultura

Presentazione letteraria di successo a Roma per Giuseppe Lago

Presentazione letteraria di successo a Roma per Giuseppe Lago. Lo scorso 12 Aprile, presso la Libreria Testaccio, si è tenuta la seconda presentazione del suo romanzo La Fuoriuscita (Alpesitalia).
Sono intervenuti: Chiara Scarpulla, psicologa e psicoterapeuta, nonché attrice teatrale, la quale ha letto alcuni brani del libro, dando voce al personaggio di Martha Weber, la fuoriuscita protagonista del romanzo; Piero Sistopaoli, psicologo e psicoterapeuta, docente IRPPI (Istituto Romano di Psicoterapia Psicodinamica Integrata, che ha commentato i contenuti e i riferimenti socio culturali del libro; Stefano Cocci, giornalista e scrittore, esperto di cinema e sport, che ha citato vari riferimenti del libro al cinema, soffermandosi sulla trama e i punti in comune col film The Truman show. Inoltre, essendo anch’egli autore di un libro di cinema (La febbre del sabato sera (Ultra, 2017), ha rivolto alcune domande personalmente all’autore.
Giuseppe Lago, psichiatra e psicoterapeuta, direttore IRPPI (Istituto Romano di Psicoterapia Psicodinamica Integrata), autore del romanzo oggetto dell’incontro, ha commentato e preso spunto dagli interventi e dalla “messa in scena” di Chiara Scarpulla, per fornire ulteriori chiarimenti e riflessioni sul tema e sui personaggi del libro.
Tra il pubblico, che ha seguito attentamente e posto curiosità, anche la giornalista Flaminia Naro (Radio Città Futura, Il Foglio), che  ha voluto approfondire e mettere in rilievo la funzione di denuncia che il romanzo può avere nei confronti di alcune sette sedicenti psicoterapeutiche, ancora in grado di illudere e lucrare sul disagio degli utenti.
Nel complesso, due intense ore di discussione e approfondimento di una trama interessante e di un libro ben scritto, come evidenziato in numerose recensioni online.
“La Fuoriuscita è un romanzo che tiene incollati alle pagine, ed ha l’enorme pregio di delineare dei personaggi a tutto tondo in cui potersi identificare;  voci autorevoli hanno sottolineato che la sua lettura porta in un mondo che in molti non conoscono, lasciando la sensazione di volerlo/doverlo approfondire.
Assolutamente da leggere.
Lisa Bernardini
Nella foto cover, Giuseppe Lago durante la presentazione romana del suo romanzo


Top