Ardea, ecco il nuovo rifugio per cani e gatti "Gli amici di Laura" - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Territorio

Ardea, ecco il nuovo rifugio per cani e gatti “Gli amici di Laura”

I militanti e il direttivo di “Liberiamo Ardea” inaugurano una nuova associazione animalista denominata “Gli amici di Laura” nata nel  territorio rutulo.

“Già a Giugno durante le elezioni avevamo inserito nel programma di Liberiamo Ardea il progetto di un rifugio per cani e gatti, motivato dal fatto che ad Ardea non è presente un canile e che anzi ogni anno il Comune sborsa circa 300 mila euro per cani ospiti al canile di Pomezia.

Il progetto nasce dal grande amore per gli animali per assicurargli una qualità di vita migliore che non sia girovagare per le strade o finire in un canile. Grazie all’aiuto delle volontarie, che con fatica gestiscono situazioni impossibili, Ardea avrà un posto dove poter accogliere i cani, sterilizzarli, microchipparli e cercargli una famiglia attraverso l’adozione.

Colgo l’occasione per ringraziare l’ Arch. Michele Capasso che si è reso subito disponibile nel condividere il progetto mettendo a disposizione la sua esperienza. Il rifugio sarà formato da box di 18 metri e ospiterà tre cani l’uno, inizieremo con la costruzione di almeno 20 box, più una zona di sgambettamento, il sanitario ed una zona giochi che verrà realizzata per permettere l’ingresso a tutti ed organizzare giornate di Pet-Terapy per bambini disabili.

Grazie all’iniziativa il Comune di Ardea avrà un grande risparmio che gli consentirà di destinare denaro in altri servizi. Crediamo molto nel lavoro di squadra, per crescere attraverso donazioni e una buona partecipazione alla vita associativa. Il progetto è aperto a tutte le persone, vi terremo informati dei sviluppi e presto organizzeremo vari eventi per coinvolgere i cittadini interessati.

Ringrazio Rita Corrado, Rossana Fioravanti, Catherine Tourcier, Diletta Piellucci e le volontarie che stanno dando un grosso supporto”.

Lo dichiara in una nota il presidente di “Liberiamo Ardea”, Monica Fasoli.





Top