Passione Vivente di Cristo, domenica 25 marzo la quinta edizione dell’evento apriliano - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Comunicati Stampa

Passione Vivente di Cristo, domenica 25 marzo la quinta edizione dell’evento apriliano

Si terrà domenica 25 marzo (la Domenica delle Palme) la quinta edizione della Passione Vivente di Cristo, importante rappresentazione teatrale all’aperto, che avrà luogo nel centro storico di Aprilia dalle 17 alle 20.

La manifestazione si svolgerà con partenza da Via dei Lauri e arrivo in Piazza Roma per culminare sul sagrato della Chiesa arcipretale di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti. All’evento prenderanno parte oltre centoventi figuranti in costume, tra attori recitanti e comparse, attraverso un filo conduttore narrativo che unirà le diverse scene della rievocazione della Passione di Cristo (l’ultima cena, la lavanda dei piedi, il tradimento di Giuda, l’arresto e il processo di Gesù, la flagellazione e la crocifissione).

Si tratta di un evento ormai tradizionale e consolidato, supportato da scenografie e luci coinvolgenti. Tra le novità di quest’anno, oltre ad una rinnovata cura di scene e costumi, anche la partecipazione straordinaria del Soprano Maestro Michela Sburlati, che si esibirà durante la scena finale della crocifissione, accompagnata dai Maestri apriliani Riccardo Toffoli al pianoforte e Claudio Di Lelio al violino.

La manifestazione è ideata e promossa da Francesco Vuturo, con il patrocinio e il contributo economico del Comune di Aprilia e la collaborazione della Proloco di Aprilia presieduta da Antonio Marchese, della Legio II Parthica Severiana di Albano, della Scuola di ballo HathorBelly Dance di Liana Ponzone e Greta Cocco, di Sabrina De Santis (curatrice dei costumi), dell’Associazione Verso la Saggezza, della Croce Rossa Italiana e delle Associazioni locali di Protezione Civile ANC, Alfa e Cb Rondine. Regia di Francesco Vuturo; coordinamento organizzativo di Mina Modugno; pubbliche relazione di Ilvo Silvi; curatore e voce narrante Alfredo Paolo Peroso.



Top