I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno tratto in arresto, in Anzio, due italiani - L'Eco Del Litorale | Notizie online




anzio

I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno tratto in arresto, in Anzio, due italiani

GUARDIA DI FINANZA. ROMA. TRASPORTAVANO OLTRE 15 KG DI DROGA NELLA SPAZZATURA. ARRESTATE 2 PERSONE.
I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno tratto in arresto, in Anzio, due italiani, un uomo e una donna, entrambi di Fregene (RM), trovati in possesso di oltre 15 Kg di sostanza stupefacente.
Nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, una pattuglia della Compagnia della Guardia di Finanza di Nettuno, mentre percorreva la Via Nettunense nel Comune di Anzio, si avvedeva di una Porsche Cayenne, che procedeva a forte velocità, eseguendo manovre di sorpasso, anche molto azzardate, nel traffico sostenuto. I militari, dopo un breve inseguimento, fermavano il veicolo per procedere, in un primo momento, alle contestazioni delle numerose violazioni al codice della strada nei confronti del conducente del veicolo.
Tuttavia, l’anomalo comportamento di quest’ultimo, particolarmente solerte nell’accondiscendere alle infrazioni rilevate, e il nervosismo evidente della donna induceva le Fiamme Gialle ad approfondire il controllo. Dopo gli accertamenti di rito sui soggetti, attraverso il collegamento alla Sala Operativa, emergevano, in capo all’uomo, specifici precedenti penali per le fattispecie di reato connesse alla detenzione e al porto abusivo di armi nonché alla detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.
Pertanto, i militari decidevano di ispezionare il veicolo e, nel bagagliaio, rinvenivano tre sacchi neri da spazzatura. Ed effettivamente, i primi due contenevano materiale di scarto, mentre il terzo, posto accuratamente dietro i primi, conteneva ben 15 Kg di marijuana essiccata e messa sottovuoto, pronta per essere immessa sul mercato.
Veniva approfondita l’ispezione anche all’interno dell’abitacolo della vettura e, sotto il sedile del passeggero, i Finanzieri hanno recuperato tre involucri di cellophane contenenti complessivamente 420 grammi di cocaina purissima.
Lo stupefacente rinvenuto e sottoposto a sequestro, avrebbe fruttato sul mercato al dettaglio oltre 150.000 euro.
La coppia è stata tratta in arresto per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti, e associati: l’uomo, alla Casa Circondariale di Velletri, mentre la donna alla Casa Circondariale di Roma Rebibbia.

Comunicato Stampa GdF





Top