Servizi antidroga, sei pusher finiti in manette - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Cronaca

Servizi antidroga, sei pusher finiti in manette

Sei pusher finiti in manette è il risultato dei servizi antidroga effettuati nelle ultime 24 ore dagli investigatori della Polizia di Stato in varie zone della Capitale .
Gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato San Basilio , insospettiti dagli strani movimenti intorno all’abitazione di un uomo di 35 anni, dopo averlo tenuto d’occhio per qualche giorno, hanno capito che si trattava di un pusher . Gli agenti con l’ausilio dei cinofili, hanno perquisito l’appartamento e la macchina di G.L. e, grazie al fiuto del cane antidroga “ Condor”, hanno rinvenuto quasi 5 kg di hashish ed oltre 1 kg di cocaina .
L’uomo dovrà rispondere per violazione della legge sugli stupefacenti .
Un altro spacciatore è finito in manette in zona Aurelio .
Forte della posizione strategica del suo appartamento, ubicato al 13° piano, da dove riusciva ad osservare tutti gli spostamenti anomali che avvenivano in strada, gestiva una vera e propria centrale dello spaccio. Sul corrimano del balcone, i poliziotti hanno trovato alcune dosi di cocaina mentre nell’abitazione erano nascosti 800 euro, suddivisi in vari tagli, e tutto l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente . Per Z.R., romano di 44 anni, già agli arresti domiciliari, si sono aperte le porte del carcere .
Gli agenti del commissariato Casilino Nuovo, a Tor Bella Monaca, hanno individuato un pusher, coadiuvato nella sua attività da una vedetta, mentre riforniva i tossicodipendenti della zona .
Bloccati, C.R. e J.E, rispettivamente di 25 e 23 anni, entrambi romeni, sono stati trovati in possesso di 41 involucri termosaldati, contenenti cocaina, ed una considerevole somma di denaro, ritenuta provento dell’attività illecita. I due sono stati arrestati per detenzione ai fini dispaccio di stupefacenti .
Dopo poche ore gli agenti del Reparto Volanti, impiegati nel quotidiano pattugliamento del territorio, hanno fermato a Primavalle due giovani a bordo di una autovettura .
Nel marsupio e in un sacchetto gettato sul tappetino dell’auto, i poliziotti hanno trovato alcune confezioni cilindriche in cellophane e cartoncino giallo contenente shaboo . Nella successiva perquisizione dell’abitazionedi uno di loro, sono state trovate altre 14 dosi della medesima sostanza, insieme ad un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento .
C.M.V.A e V.R.M, rispettivamente di 36 e 28 anni, entrambi filippini, sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti
L’ultimo pusher, in ordine di tempo, a finire in manette è L.C., romano di18 anni; gli investigatori del commissariato Prati, al termina di una serrata indagine, si sono presentati alla porta della sua abitazione. L’inconfondibile odore della marijuana ha dato una prima conferma agli agenti; in casa erano nascosti più di 400 grammi di sostanza stupefacente e due piante di marijuana coltivante in una serra casalinga.







Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi