Bando INAIL: quasi 250 milioni di euro per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Scadenza domande:19 aprile 2018. - L'Eco Del Litorale | Notizie online


Ambiente

Bando INAIL: quasi 250 milioni di euro per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Scadenza domande:19 aprile 2018.

Pubblicato il nuovo bando INAIL 2017 per i contributi a fondo perduto per interventi nel settore della sicurezza  aziendale. Quest’anno le risorse a disposizione sono più di 249.406.358,00 €.

I finanziamenti, a fondo perduto, verranno assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, seguendo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

I fondi messi a disposizione attraverso il bando Isi 2017 sono ripartiti su base regionale e suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati:

  1. progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale,
  2. progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi ,
  3. progetti di bonifica da materiali contenenti amianto ,
  4. progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica e
  5. progetti per le micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria.

Il contributo per ogni progetto sarà erogato in conto capitale e varia in base all’asse di finanziamento, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi finanziabili specificati nel bando.

La procedura prevede tre fasi :

  1. Registrazione nel sito e compilazione della domanda dal prossimo 19 aprile fino alle ore 18 del 31 maggio 2018 – download del codice di ammissione a partire dal 7 giugno 2018 
  2. click day invio delle domande ( che sarà fissato successivamente)
  3. conferma della domanda online tramite l’invio della documentazione a completamento

Per saperne di più consulta il sito www.inail.it, al link https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2017.html



Top