Taiwan Excellence, i numeri premiano Latina a muro e in ricezione - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Sport

Taiwan Excellence, i numeri premiano Latina a muro e in ricezione

A una giornata dal termine del girone di andata, si spacca in tre parti la classifica. Al Comando rimane la Lube Civitanova (31 punti), finalista ieri nel Mondiale per Club vinto dallo Zenit Kazan, mentre l’Azimut Modena ha ripreso a quota 30 la Sir Safety Perugia battendola a domicilio in tre set. Verona a quota 24 comanda il gruppo degli inseguitori. Nella terza fascia con Monza e Latina che devono recuperare sei lunghezze su Milano, proprio la Revivre Milano sarà il giorno di Santo Stefano l’avversario della Taiwan Excellence al Palabianchini inizio alle 18.

Diamo uno sguardo ai numeri del campionato con la Taiwan Excellence che rimane la squadra che ha disputato il maggior numero di set: 50.

Il miglior marcatore del campionato rimane l’olandese di Milano Nimir Abdel-Aziz con 278 punti, seguito da Dusan Petkovic (Sora) a 239 e da Paul Buchegger (Ravenna) a 219; settimo Sasha Starovic con 196. Abdel-Aziz è anche il leader negli ace con 46 battute vincenti, segue Paul Buchegger con 26 e Gabriele Nelli (Padova) 24; Sasha Starovic a 12. Viktor Yosifov (Piacenza) svetta a muro con 41 punti, seguito da Aidan Zingel (Trento) a 35 e la coppia Tsvetan Sokolov (Civitanova) e un’altro ex Pieter Verhees (Vibo) a 33; sale in quinta posizione Sasha Starovic a 27, 10mo Andrea Rossi a 24. Nei dati della ricezione Erik Shoji con il 38.3% di palle perfette è terzo dietro a Cavaccini (Castellana) 42.4% e Jiri Kovar (Civitanova) 40,2%, sesto Gabriele Maruotti con il 35,2%.

La formazione con più efficienza in attacco rimane Civitanova 54% di palle positive che precede Perugia 51.5% e Modena 50.7%, Latina è 13ma con 44,1%. Negli ace Milano al comando con 94 punti (2.09 a set) seguita da Ravenna 88 (2) e Verona 85 (1.89); 13ma Latina 39 (0.78). A muro svetta Trento con 115 (2.4 a set), seguito da Latina 113 (2.26) e Piacenza 110 (2.34). In ricezione guida Civitanova con il 32.8%, seguita da Castellana 32.4%, Perugia 29.3% e Latina 29.2%. Chiudiamo con gli errori dove la Taiwan Excellence rimane la più avara di regali con una media di 5.34 a set, seguono Castellana 5.67 e Modena 5.72.

Gabriele Maruotti: “Padova è stata molto aggressiva al servizio e questo lo abbiamo pagato, soprattutto nel primo set. Poi la Kioene ha proseguito a giocare con la stessa intensità, noi no. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e rimetterci al lavoro per tornare a fare punti fin da subito”.

Maruotti Video intervista: https://youtu.be/y3Ro3-rBM9E

Gabriele Nelli: “E’ stata una partita giocata con grande grinta contro un avversario molto duro. Noi però volevamo ottenere una vittoria a tutti i costi davanti al nostro pubblico e lo abbiamo dimostrato. Dedichiamo il successo a tutti i bambini e ragazzi del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Padova. In settimana ci hanno dato una grande carica umana. Credo sia il nostro regalo di Natale per ricambiare i tanti sorrisi che ci hanno regalato durante la nostra visita”.

Nelli: https://youtu.be/JHQEi0aGv1o

Polo: https://youtu.be/Ly5s_-iP-AU

Travica: https://youtu.be/yZ4WKbwh_Tg

GIOVANILI IMBATTUTE L’UNDER 16 e UNDER 18

L’Under 20 regionale è stata superata dall’Ostia 3-1 (25-19, 22-25, 25-21, 25-20) e venerdì torna in campo ospitando per la settima giornata l’Ariccia. Rimane imbattuta dopo quattro gare l’Under 18 che supera i Vigili Latina 3-0 (25-20, 25-23, 25-13), mercoledì è attesa per la sesta giornata dall’Anzio. Continua imbattuta anche l’Under 16 che espugna il campo del Latina Scalo 0-3 (9-25, 19-25, 15-25,  e martedì attende i Vigili Latina per l’ottava giornata. Torna alla vittoria la Serie C con il 3-1 (25-20, 27-25, 27-29, 25-16) sull’Anguillara. La formazione di Enzo Feragnoli chiude l’anno 2017 con il sesto posto in classifica, prossimo impegno il 6 gennaio sul campo dei Colli Albani. Guida Monterotondo 27; Volley Roma 25; Isola Sacra 22; Colli Albani 19; Zagarolo 18; Top Volley 17.

TOP VOLLEY LATINA–TEAM VOLLEY LAGO BRACCIANO ANGUILLARA 3-1 (25-20, 27-25, 27-29, 25-16)
TOP VOLLEY: Capponi 6, D’Amico 20, Moretto 16, Ponzi 7, F.Feragnoli, Donfrancesco 9, Fontanella 2, Latorre, Bragazzi 1, Caccioppola (L). Ne. Guadagnino. All. Feragnoli.
ANGUILLARA: Aurelio 14, Benetti 8, Fulvi 3, Paris 23, Pilia, Scrudato 11, Todaro 3, Ventura 2, Mezzanotte (L). Ne. Sica, Fanton, Scrivieri (L). All. Adduca.
Arbitri: Rizzo, Mangosi. Durata set: ’21, ’25, ’31, ’22.
Top Volley: Bv 2, Bs 11, M 7. Anguillara: Bv 1, Bs 12, M 8
Chiusura dell’anno in bellezza per la Top Volley, che nell’ultima partita di questo 2017 porta a casa una vittoria importante, ottenuta dopo una battaglia di quasi due ore contro la Team Volley Bracciano, che ha lottato per tre set prima di cedere di schianto nel quarto parziale alla formazione di Latina. Una bella prestazione nel contesto generale per gli uomini di Feragnoli, che a parte qualche piccola sbavatura nel terzo set, sono stati sempre determinati, ordinati e concentrati in ogni giocata. Sostanziale equilibrio in avvio di match ma poi la Top Volley riesce a fare un paio di break e portare a casa il primo parziale senza correre molti rischi. Il secondo e terzo set sono stati quelli che hanno regalato le emozioni più grandi, conclusi solamente nelle battute finali e a spostare la bilancia da una o dall’altra parte sono stati proprio i dettagli. Entrambi i set hanno visto una parità iniziale che si è protratta fino alle ultime giocate, con i due top scorer per le rispettive squadre, D’Amico e Paris, che hanno dato il meglio di loro, risultando spesso determinanti e imprendibili per le opposte difese. Nel secondo a chiudere nuovamente il set a favore dei ragazzi pontini, è stato prima un servizio out del Bracciano e poi un contrattacco vincente di D’Amico, mentre nel terzo, a parti invertite sono stati due errori consecutivi della Top Volley nelle giocate finali a regalare il set agli ospiti. Il quarto set ha avuto storia fino al 12-12, ma poi la Top Volley, grazie soprattutto agli attacchi vincenti e in ripetizione di un Moretto davvero determinante, servito con altrettanta precisione e puntualità dal regista Picca, ha preso il largo e costruito un vantaggio notevole, tale da giocare gli ultimi punti in tranquillità e chiudere a proprio favore il match. (s.b.)







Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi