Nettuno CasaPound insorge contro il circo degli animali e interroga sulle acque scure - L'Eco Del Litorale | Notizie online


nettuno

Nettuno CasaPound insorge contro il circo degli animali e interroga sulle acque scure

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato di CasaPound Anzio-Nettuno, che raccoglie nel breve testo, diverse tematiche territoriali e che vanta inoltre all’interno del suo organico, anche un gruppo ambientalista, leggiamo:

Nettuno, 5 dicembre – Si è svolta nel pomeriggio di domenica la manifestazione de ‘La Foresta che Avanza’, il gruppo ambientalista di CasaPound Italia.

“Siamo contro la spettacolarizzazione messa in scena dai circhi con animali – esordisce Mario Eufemi, responsabile di CasaPound Italia Anzio-Nettuno – carovane di sofferenza che cercano di fare business con l’addestramento di animali che non hanno l’istinto di essere donati dall’uomo”.

“Il nostro sit-in ha visto la partecipazione di circa cinquanta persone, non solo militanti di CP ma anche gente totalmente estranea al nostro movimento, segnale questo che le nostre battaglie vengono condivise anche da chi ha semplicemente coscienza e consapevolezza di ciò che accade ad esseri viventi snaturati sia per contesto climatico che per istinti innati”.

“Avremmo voluto – prosegue la nota – la condivisione dell’amministrazione comunale, istituzione che, vista l’indifferenza dimostrata, abbiamo deciso di coinvolgere per mezzo di una raccolta firme con la quale chiediamo al Sindaco di emettere un’ordinanza che vieti qualsiasi spettacolo, con o senza scopo di lucro, che preveda l’utilizzo di animali di qualunque specie”.

“Durante la protesta inoltre ci siamo chiesti per quale motivo venga scelto sempre lo stesso sito per l’installazione dei tendoni, un lotto di terreno adiacente al fiume Loricina. La domanda trova risalto nel momento in cui ci si interroga su dove vengano riversate le acque scure che convogliano, tra l’altro, i bisogni fisiologici dei grossi animali utilizzati negli spettacoli”.

“Ci sembra doveroso – conclude la nota – che l’amministrazione comunale fornisca risposte sufficientemente dettagliate”.







Top