Prepensionamento amianto. Emanato il Decreto Poletti, domande entro il 31 marzo 2018. - L'Eco Del Litorale | Notizie online


Ambiente

Prepensionamento amianto. Emanato il Decreto Poletti, domande entro il 31 marzo 2018.

L’Osservatorio Nazionale Amianto informa i lavoratori della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Poletti sul prepensionamento per i lavoratori affetti da patologie asbesto correlate (mesotelioma pleurico, mesotelioma pericardicomesotelioma peritonealemesotelioma della tunica vaginale del testicolo, carcinoma polmonare e asbestosi), riconosciuti dall’INAIL e/o quale causa di servizio, senza limiti di anzianità contributiva ed anagrafica, alla sola condizione di un’anzianità contributiva di 5 anni, di cui 3 anni di contributi negli ultimi 5 anni antecedenti la domanda di pensione.

Per il 2017, i lavoratori esposti ad amianto, ammalati di patologie asbesto – amianto correlate, potranno presentare la domanda all’INPS entro 60 giorni dalla pubblicazione del G.U. del decreto, e cioè il 16.09.2017, e a partire dal 2018, la domanda dovrà essere presentata entro il termine del 31 marzo di ogni anno.

L’ONA e l’Avv. Ezio Bonanni continuano ad assistere tutti quei lavoratori che hanno diritto all’immediato pensionamento in base all’art. 1 co. 250 della L. 232/2016, in quanto affetti di patologie asbesto-correlate.

Per conoscere tutti i servizi offerti, consulta il sito istituzionale www.eziobonanni.com.

Come spiegato nella relativa pagina “Danni da amianto: risarcimenti, rendite e benefici contributivi” l’Avv. Ezio Bonanni vi giuda nel percorso per ottenere i risarcimenti, le rendite e i benefici contributivi.

Inoltre, consultando ile pagine Legislazione e Giurisprudenza Asbesto e Giurisprudenza Nazionale potrete conoscere tutte leggi, le sentenze e i danni provocati dall’asbesto e sapere così come tutelare i vostri diritti.



Top