Ardea, nota del sindaco sulle scuole - L'Eco Del Litorale | Notizie online


ardea

Ardea, nota del sindaco sulle scuole

“Sento il dovere di scusarmi con la cittadinanza tutta ma in particolare con i bambini che in questi due ultimi giorni si sono recati a scuola trovando le loro aule con i termosifoni ancora freddi. La stagione invernale è arrivata di colpo ma di certo non doveva coglierci di sorpresa, non posso dunque trovare giustificazione per quanto è accaduto anche se con largo anticipo mi sia premurato, inascoltato, di organizzare per tempo il lavoro di verifica degli impianti di riscaldamento. I lavori di riaccensione ed eventuale manutenzione delle caldaie sono iniziati venerdì 10 novembre”. Lo ha detto in una nota il sindaco di Ardea Mario Savarese. “Al momento sono funzionanti senza problemi gli impianti di: scuola Manzù, Campo di Carne 2 (secondaria, primaria, dell’infanzia), Pian di Frasso – ha aggiunto – Caldaie con problemi sulle quali si lavorerà anche domani mattina e che dovrebbero partire entro le ore 11 sono quelle di Via Verona, Via Varese, Virgilio, Via Tanaro (ala nuova), Via Tanaro ala vecchia (è stata ordinata la caldaia in sostituzione di quella rubata). Per quanto riguarda il plesso di sant’Antonio la caldaia marcia a regime ridotto per via di una pompa da sostituire ma l’azienda che si occupa della manutenzione ci ha garantito la messa in efficienza prima della riapertura di lunedì. Approfitto dell’occasione per comunicare ai genitori dei bambini della scuola Manzù che i lavori di messa in sicurezza di tutti i solai sono stati completati e le aule opportunamente ripulite sono pronte per essere utilizzate. Ringrazio i tecnici dei nostri uffici che si sono prodigati al massimo per ridurre al minimo i disagi delle famiglie e degli alunni, consentendoci di completare i lavori in largo anticipo rispetto a quanto pianificato in agosto, e ringrazio altresì quei cittadini che volontariamente si sono prestati a completare le pulizie delle aule. Anche i lavori del ‘progetto Kyoto’ vanno avanti nei tempi previsti e si concluderanno in tempo utile per poter attivare i nuovi impianti di climatizzazione durante questa stessa stagione invernale”.

 







Top