Anzio, celebrata la Giornata dell'Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate - L'Eco Del Litorale | Notizie online


anzio

Anzio, celebrata la Giornata dell’Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate

Nel ricordo del potente messaggio di Pace lanciato al mondo da Papa Francesco, la Città di Anzio, al Monumento ai Caduti in Piazza Garibaldi, ha celebrato la Giornata dell’Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate. La Banda Musicale e la Corale Polifonica Città di Anzio hanno intonato l’Inno Nazionale. Il Sindaco pro tempore Zucchini: “Un onore per la Città di Anzio accogliere il Santo Padre, in un luogo che rappresenta fino a che punto può arrivare la follia umana”.

La traccia dell’intervento del Sindaco f.f. Giorgio Zucchini:

“Rivolgo il saluto della Città di Anzio a tutti i presenti: autorità civili, militari e politiche, cittadini, labari, associazioni combattentistiche e d’arma, alla Banda Musicale ed alla Corale Polifonica.
Un saluto particolare al Colonnello, Aldo Ferrara, unitamente ad un abbraccio ideale, della Città di Anzio, a tutti i Rappresentanti delle Forze Armate, impegnati per la sicurezza dei cittadini.
Oggi celebriamo, insieme, il novantanovesimo anniversario dell’Unità Nazionale, giorno dell’Armistizio della Prima Guerra Mondiale, che completò l’Unità Nazionale.
Novantanove anni fa il compimento del glorioso Risorgimento Italiano: una fase storica entusiasmante per la nostra Patria, resa possibile grazie alsacrificio estremo di tanti Italiani per l’unità della Nazione e soprattutto per la nostra libertà: conquiste straordinarie, che tutti abbiamo il dovere di preservare ogni giorno.
Il 4 novembre è anche la Festa delle nostre Forze Armate, che sono parte essenziale ed integrante della Nazione, impegnate a difesa della sicurezza nazionale e, nei luoghi più lontani del pianeta, a difesa del diritto alla vita delle popolazioni più deboli.
Il 2 novembre scorso, giornata dedicata alla commemorazione dei defunti, le Città di Anzio e di Nettuno, hanno avuto l’onore di accogliere, al Cimitero Americano, Papa Francesco che ha celebrato una messa solenne, dedicata ai Caduti dello Sbarco e di tutte le guerre del mondo.
E’ stato un onore, per la nostra Città, accogliere il Santo Padre, in un luogo che, insieme a tutti agli altri cimiteri di guerra, rappresenta fino a che punto può arrivare la follia umana.
La Città di Anzio, che dai fatti drammatici dello Sbarco, ha avviato un concreto percorso di Pace, rivolto in particolare alle nuove generazioni, condivide e sottoscrive le commosse parole di Papa Francesco, pronunciate davanti alle ottomila croci bianche del Cimitero Americano:
“Commemoriamo la memoria di tutti i defunti e dei Caduti di tutte le guerre. Mai più Signore, preghiamo affinchè non ci siano più guerre, basta stragi inutili. Non dobbiamo perdere la speranza, lo dobbiamo dire oggi che preghiamo in questo Cimitero ed in modo particolare per le migliaia di ragazzi che hanno vista distrutta la loro speranza, che invece non dobbiamo mai perdere. Che il Signore ci dia la grazia di piangere affinché, attraverso queste lacrime versate, l’umanità, che non ha ancora imparato la lezione, non dimentichi mai il sacrificio di questi ragazzi”.
Nel ricordare il potente messaggio di Pace lanciato al mondo da Papa Francesco, la nostra Città, oggi, 4 novembre, ricorda tutti i Caduti e tutti i Rappresentanti delle Forze Armate che, con il loro attaccamento ai valori della Patria, sono una garanzia di sicurezza per il nostro futuro di pace, libertà e democrazia.
Viva le Forze Armate, Viva Anzio,Viva l’Italia Unita”.

anzio







Top