Roma-Atlético Madrid 0-0, pareggio sofferto nella prima di Champions League grazie ad un super Allison - L'Eco Del Litorale | Notizie online


Sport

Roma-Atlético Madrid 0-0, pareggio sofferto nella prima di Champions League grazie ad un super Allison

Allo Stadio Olimpico di Roma i giallorossi pareggiano 0-0 contro l’Atletico Madrid, nel match valido per la prima giornata del gruppo C della fase a gironi di Champions League.  Nel primo tempo, tante occasioni da una parte e dall’altra. Inizio gara con gli spagnoli vicino al gol prima con Saul, che scheggia il palo, poi con Koke, ottimo intervento di Manolas, che salva sulla linea  e  Alisson sul tiro di Griezmann. Al 22′ proteste romaniste per un fallo di mano in area di Gabi. Per l’arbitro Mazic non è rigore ma il contatto sembrava netto. I giallorossi rispondono prima con Nainggolan e poi con Dzeko, ma entrambi i tiri non impensieriscono il portiere Oblak. Ripresa da dimenticare per gli uomini di Di Francesco in evidente affanno di preparazione o spunti tattici. Di Francesco vede le brutte e cambia Defrel per Fazio cambiando modulo tattico, provando un’inedita difesa a tre. Al 76′ la Roma protesta ancora per un intervento dubbio su Perotti in area di rigore. Finale da brivido con due salvataggi di Allison prima su Correa e poi allo scadere del match su Saul. Finisce il match con un pareggio che accontenta entrambi le squadre, Allison migliore in campo.

“Alisson è stato determinante oggi e mi auguro che continui a esserlo anche in altre partite”, ha dichiarato il tecnico giallorosso al termine del match. “Le grandi squadre hanno anche grandi portieri e noi ce lo teniamo stretto”.

“Per 60 minuti la squadra ha giocato bene, poi siamo andati in grande sofferenza. Però la mentalità e il modo di giocare nel primo tempo ci sono stati. Non abbiamo buttato mai via via la palla, uscendo con facilità dal basso. A volte abbiamo rischiato pure troppo, in due o tre palle orizzontali rischiose abbiamo dato fiducia agli avversari: questi sono errori che non dobbiamo commettere, la qualità tecnica dei nostri giocatori deve farsi valere” ha dichiarato il mister giallorosso..

“Affrontavamo una squadra importante come l’Atletico, abbiamo avuto un po’ di fortuna sul finale: il portiere ha fatto le sue parate, mentre con l’Inter siamo stati sfortunati. Stasera c’è stato un ottimo primo tempo, nella ripresa siamo calati dal punto di vista fisico e nel possesso palla, c’è stata meno qualità. Sono stato costretto a cambiare sistema perché non riuscivamo a contenere le loro folate, ci serviva più equilibrio”.

“Con la tournée non c’è stata grande continuità di allenamenti e forse dobbiamo lavorare ancora di più a livello fisico”, ha concluso Di Francesco. “In campo i giocatori che hanno retto più la partita sono stati per esempio Perotti o Juan Jesus, tutti giocatori che sono con me dal ritiro di Pinzolo, si vede che dal punto di vista fisico hanno qualcosa in più. Poi la crescita si noterà durante l’annata, non è detto che sia per forza negativo non essere al meglio in questo momento. Però valuteremo il tutto e cercheremo di migliorare questa condizione fisica che secondo me è stata determinante”.

ROMA-ATLETICO MADRID 0-0 

ROMA (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan (dal 35′ s.t. Pellegrini), De Rossi, Strootman; Defrel (dal 23′ s.t. Fazio), Dzeko (dal 44′ s.t. El Shaarawy), Perotti. (Skorupski, Florenzi, Gonalons, Under). All. Di Francesco.
ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godin, Filipe Luis; Saul, Gabi (dal 17′ s.t. Carrasco), Thomas, Koke; Griezmann (dal 34′ s.t. Gaitan), Vietto (dal 13′ s.t. Correa). (Moyà, Lucas Hernandez, Gimenez, Torres). All. Simeone.

ARBITRO: Mazic (Serbia).
NOTE: ammonito Perotti (R) per gioco scorretto.

 

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma

 

Foto: A.S. Roma

Foto: A.S. Roma

 







Top