Roma Cocktail Week terza edizione , oggi con i migliori esperti mondiali del Bartending - L'Eco Del Litorale | Notizie online


anzio

Roma Cocktail Week terza edizione , oggi con i migliori esperti mondiali del Bartending

Roma, oggi lunedì 19 giugno 2017
h. 15:30
c/o Chorus Cafè
(via della Conciliazione, 4)

Roma Cocktail Week
terza edizione
Tavola rotonda internazionale con i migliori esperti mondiali del bartending, ospiti del direttore artistico Massimo D’Addezio al Chorus Cafè di Roma. Tra gli ospiti di spicco William Drew, editore del ’50 Best Restaurants’; Brandon Khoo, miglior barman in Asia e al termine Open bar con il barman Alex Kratena per quattro volte designato miglior barman del mondo.

Ultima giornata, oggi – lunedì 19 giugno della terza edizione della Roma Cocktail Week, che ha aperto i battenti sabato 17 giugno, progetto nato dal format Spirits, ideato e curato da Nufactory in collaborazione con Smash e Wooow e con la direzione artistica di Massimo D’Addezio, bar manager del Chorus Cafè di Roma. Oggi ,  giornata dedicata al trade, si terrà – a partire dalle ore 15:30, presso il Chorus Cafè di Via della Conciliazione, 4 – l’International Forum, panel realizzato in collaborazione con BlueBlazer, con grandi ospiti internazionali, forum di approfondimento e tavola rotonda alla presenza di operatori e aziende del settore. Al termine del forum, l’eccezionale evento con l’Open Bar e i cocktail di Alex Kratena, ex capo barman dell’Artesian Bar del Langham Hotel di Londra, per quattro volte designato Miglior Barman del Mondo.

Saranno presenti prestigiosi ospiti del mondo del bartending e della ristorazione, a partire dal ‘padrone di casa’, il bar manager del Chorus Cafè, Massimo D’Addezio, quindi William Drew, group editor dei World’s 50 best bar e World’s 50 best restaurant (che lo scorso anno decretò il ristorante di Massimo Bottura come il Migliore del Mondo); il barman Alex Kratena; Brandon Khoo, primo classificato agli Asian 50 best bar con il 28 Hong Kong Street di Singapore; Giuseppe Gallo, votante dei World’s 50 best bar e del Tales of Cocktail, uno dei massimi esperti mondiali del settore e Diego Ferrari, votante dei World’s 50 best bar, fondatore di Cocktail Art (il più grande archivio fotografico di cocktail con oltre 20mila foto), bar manager de La Rotonda Bistro di Milano, locale in cui realizza cocktail esclusivamente con prodotti al di sotto dei 21 gradi.

Durante la tavola rotonda, moderata da Giampiero Francesca e Massimo Macrì di BlueBlazer e presentata da Compagnia dei Caraibi e Italicus – Rosolio di bergamotto, si discuterà delle classifiche internazionali, in particolare dei World’s 50 best bar e World’s 50 best restaurant, di criteri di selezione, di parametri oggettivi e soggettivi, delle differenze fra le diverse zone geografiche, ma anche dei vantaggi e dei ‘costi’ di far parte di queste classifiche. In quest’ottica si analizzeranno i motivi della scarsa presenza italiana in queste importanti, spesso vitali, classifiche di settore.

La Roma Cocktail week – programma completo del festival al sito ufficiale www.spiritsevent.com
– è un grande evento, il primo grande festival a Roma dedicato alla cultura del bere bene e all’arte della miscelazione, che ha presentato alle Officine Farneto, sabato 17 e domenica 18 giugno un’offerta vasta ed eterogenea: sei top cocktail bar e speakeasy di Roma – The Barber Shop; The Race Club Speakeasy; Banana Republic; Pimm’s Good; Bootleg e Spirito, 4 scuole di bartending, Flair Project; Bartendence; FBS e Aibes oltre 50 drink creati per l’occasione, masterclass e degustazioni, la mostra-mercato, abbinamenti drink-food, sfida tra scuole di bartending, il ‘barman per un giorno‘, concerti e dj set fino a notte inoltrata. Grande attenzione è stata rivolta al ‘bere responsabile’: far crescere la cultura e la conoscenza del ‘saper bere bene’ è infatti uno degli obiettivi della Roma Cocktail Week, evento dedicato al consumatore e rivolto a un pubblico eterogeneo, dai semplici curiosi agli amanti dell’arte della miscelazione di qualità.

Il direttore artistico – Massimo D’Addezio

Massimo D’Addezio nasce in una famiglia di ristoratori e prosegue sulle stesse orme specializzandosi nell’arte della miscelazione arrivando a gestire un suo locale fino al 2000, quando decide di intraprendere l’avventura dell’apertura dell’Hotel de Russie, che nei piani originari sarebbe dovuta essere un’esperienza di tre anni al massimo ma il divertimento è stato tanto e tale da farlo rimanere al timone dello Stravinskij Bar per più di tredici anni creando un ambiente cosmopolita e totalmente indirizzato all’internazionalità. Nel 2006 viene premiato con lo Stravinskij Bar come miglior Hotel Bar d’Europa. Nel 2008 è stato premiato da Havana Club come miglior Bar Manager d’Italia per la guida dei ristoranti dell’Espresso. Nel 2009 riceve a Las Vegas il premio di Virtuoso Travel come Best Hotel Bar in the World. Dal 2005 ad oggi è presente sulla guida dei bar del Gambero Rosso come uno dei migliori barman in Italia. Nel 2014 apre uno nuovo concept bar “Co.So. Cocktail & Social” cocktail bar basato sulla cura della qualità del servizio e sulla scoperta da parte del cliente, di un modo di bere moderno e fuori dagli schemi. Nel 2016, il suo progetto “Chorus Café” di Roma, partito a gennaio del 2015, entra nella classifica di Condé Nast come uno dei nove migliori bar del mondo. Massimo negli anni si rende protagonista all’interno di Gambero Rosso Channel, della creazione di contenuti televisivi sul mondo degli spirits e della miscelazione, tra questi il programma Spirits – I Maestri del Cocktail.



Top