REGIONE LAZIO - Zingaretti parteciperà al Consiglio straordinario voluto dalle opposizioni. Storace dalla rete mobilita i cittadini. - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Cronaca

REGIONE LAZIO – Zingaretti parteciperà al Consiglio straordinario voluto dalle opposizioni. Storace dalla rete mobilita i cittadini.

 

CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO – Mercoledì 26 Aprile alle ore 11.00 alla Pisana, il Presidente della regione Lazio Zingaretti  parteciperà al Consiglio straordinario chiesto dalle opposizioni.

 

I cittadini della regione insieme a medici ospedalieri e medici di famiglia  sono tutti contro Zingaretti 
dopo l’annuncio della lotta alle liste d’attesa. L’ultima trovata del governatore non è piaciuta a nessuno. ” Il fallimento della sua azione politica sulla Sanità, a poco meno di un anno dalla fine del suo mandato con tanti problemi rimasti irrisolti è sotto gli occhi di tutti.”

Il più agguerrito sul tema della sanità regionale sembra essere il vice presidente del Consiglio Regionale Francesco Storace, che dalla rete sta mobilitando militanti del Movimento per la Sovranità  a partecipare mercoledì 26 alla Pisana.

Il problema della Sanità nella nostra regione è al collasso e da quello che leggiamo su Facebook e Twitter molti cittadini stanno aderendo a questa iniziativa.

“Le tante promesse che Zingaretti “immaginava” nel 2013 durante la sua faraonica campagna elettorale, sono rimaste nel suo immaginario, e con l’immaginazione non si curano i malati –  dichiara Antonio Mazza neo Presidente del circolo di Nettuno del Movimento per la Sovranità – Nettuno Anzio e Lavinio saranno presenti mercoledì 26 aprile al Consiglio regionale del Lazio, insieme all’area metropolitana, per manifestare contro una Sanità fatta solo di slogan”.

Storace sta invadendo la rete con numerosi video dove spiega, con dovizia di particolari, le problematiche dell’ennesimo governatore che pensa solo a chiudere gli ospedali e tagliare risorse.

Tutto lascia presupporre una presenza massiccia di militanti del nuovo Movimento di Storace e Alemanno, ma si uniranno a loro anche tanti cittadini.

MB

Foto dal web



Top