ANZIO - Manaresi: "Esponenti storici del PD al posto di De Micheli avrebbero già consegnato le proprie dimissioni. Va intrapresa la strada della buona e corretta amministrazione, va intrapreso un programma per la città" - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Politica

ANZIO – Manaresi: “Esponenti storici del PD al posto di De Micheli avrebbero già consegnato le proprie dimissioni. Va intrapresa la strada della buona e corretta amministrazione, va intrapreso un programma per la città”

Leggendo alcune dichiarazioni da parte del Segretario locale del Partito Democratico di Anzio, è doveroso replicare ad alcune affermazioni false e diffamatorie nei confronti di chi, con senso di responsabilità e per il bene del paese, mette da parte aspettative, odi e rancori personali per dare alla città e ai cittadini, quello che una classe politica, che sia di maggioranza che di opposizione, è chiamata a  svolgere nel momento della proclamazione degli eletti.

Sono stato il primo che, dopo essere stato eletto in questa maggioranza, sono passato tra le file dell’opposizione perché in contrasto con la linea amministrativa che si stava percorrendo ed i fatti ormai noti a tutti mi hanno dato ragione. Come ho sempre dichiarato , che andare ad elezioni anticipate non era la soluzione a tutto, anzi tutt’altro, avrebbe portato il paese in condizioni disastrose, basti vedere come esempio la vicina Nettuno.

Va riconosciuto al Sindaco Bruschini, che un primo segnale di cambiamento c’è stato, basti vedere la nomina del nuovo CDA della Capo d’Anzio a cui va il mio augurio di buon lavoro, la firma dell’ordinanza di sgombero delle aree occupate e la  imminente messa a reddito dei spazi in concessione  alla Capo d’Anzio, tutte operazioni amministrative che mettono finalmente la società nelle condizioni di essere operativa e  redditizia per evitare lo spettro del fallimento,  percorso dettato dalla mozione presentata dal Consigliere Candido De Angelis, votata dall’intero Consiglio Comunale, PD compreso, lo stesso che prima vota la mozione prima menzionata per poi lanciare comunicati stampa in cerca di visibilità, per dire esattamente il contrario, continuando a sostenere la via dell’azionariato popolare, strada per il momento non percorribile. Lo stesso Segretario del PD che dopo la sua elezione a tale carica ha visto la fuoriuscita di un gran numero di esponenti storici di quel partito perché in contrasto con la sua azione politica che ribadisco è stata e sarà fallimentare sotto ogni punto di vista, assisteremo ad un PD nazionale governato da Matteo Renzi che vince in tutta Italia e un PD di Anzio che perde su tutta la linea. Esponenti storici del PD al posto di De Micheli avrebbero già consegnato le proprie dimissioni, ma la sedia di Segretario del Partito Renziano ( che ad Anzio di Renzi non rispecchia nulla) è l’unica postazione che gli è rimasta per veder pubblicata una sua foto sulle testate giornalistiche locali.

Inoltre rispondo a chi critica l’apertura fatta dal Sindaco Bruschini ad alcuni Consiglieri di opposizione.   Questa è l’unica strada responsabilmente percorribile, non possiamo più assistere a continui ricatti e giochetti di basso livello da parte di alcuni consiglieri comunali che per il proprio tornaconto personale continuano a gettare la città nel baratro assoluto, soprattutto in una situazione drammatica come quella che stiamo vivendo in questi anni di crisi economica. Chi ha veramente a cuore questa città non può mettere davanti a se le proprie ambizioni personali a discapito della collettività che tutti giorni si aspetta risposte concrete, chi ha a cuore questa città non può mettere davanti a se posizioni politiche di destra o di sinistra che, ripeto ormai da mesi, non esistono più. Va intrapresa la strada della buona e corretta amministrazione, va intrapreso un programma per la città, le forze politiche tutte,  hanno il dovere morale di lavorare su questa strada, chi pensa di fare politica per  un tornaconto personale è ora che vada definitivamente a casa.



Top