A.S. Roma, vittoria europea con il solito show e blackout: Roma-Bayer Leverkusen finisce 3-2 - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Sport

A.S. Roma, vittoria europea con il solito show e blackout: Roma-Bayer Leverkusen finisce 3-2

La Roma vince 3-2 contro il Bayer Leverkusen allo Stadio Olimpico nella serata di Champions League. Dopo un primo tempo di grande spettacolo che si chiude con il risultato di 2-0 per i giallorossi, gli uomini di Garcia rischiano di rovinare tutto in 6’ della ripresa con l’ennesimo Blackout. Mehmedi ed Hernandez riprendono i gol di Salah e Dzeko. La rete decisiva arriva a 10’ dalla fine grazie ad un rigore trasformato dal bosniaco Pjanic assegnato per fallo da ultimo uomo di Omer Toprak su Mohamed Salah. Serata di grandi emozioni che per certi versi ha ricordato quella dell’andata contro i tedeschi, ma questa volta il finale è stato diverso. Nell’altra partita del girone il Barcellona sconfigge il BATE Borisov per 3-0. Dopo quattro giornate dunque la situazione del Gruppo E vede i blaugrana in testa a 10 punti, seguiti dalla Roma a 5 e dal Bayer Leverkusen a 4. Chiude il BATE Borisov a 3.

Il tecnico francese Rudi Garcia sostiene che quella dei suoi ragazzi contro il Bayer sia stata una vittoria di carattere, perché i suoi giocatori hanno saputo resistere al recupero dei tedeschi ad inizio ripresa tornando in gara e conquistando i tre punti. L’allenatore giallorosso ha poi espresso la sua soddisfazione per aver portato a casa una gara che era da vincere per continuare a credere nel discorso qualificazione agli ottavi di UCL, sottolineando anche che la squadra deve ancora lavorare per limitare le sue amnesie durante le gare: “Di sicuro non ci si annoia mai quando c’è Roma-Bayer Leverkusen, dato che abbiamo fatto 13 gol in due partite. Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo che poteva finire 3-0 o 4-0 per noi, poi dopo cinque minuti della ripresa sono arrivati i due gol loro e noi ci siamo rammaricati nella testa per non aver segnato di più prima. C’è stato un blackout, ma la squadra ha avuto il carattere di tornare in partita e di vincerla. Sapevamo che dovevamo vincere per essere ancora in corsa per la qualificazione e lo abbiamo fatto”. “Gol a parte, mi è piaciuta la difesa stasera, senza contare che il secondo gol i tedeschi lo hanno fatto con Florenzi già infortunato. I ragazzi sono stati bravi però perché tante squadre crollano dopo essere rimontate di due gol in soli cinque minuti e invece la squadra ha sempre dimostrato di fare grandi cose sotto pressione ed oggi ce n’era tanta prima della partita e dopo il 50esimo minuto” ha dichiarato nel post partita l’allenatore giallorosso.

“Al primo tempo potevamo stare 5-0 senza rubare niente. Oggi abbiamo fatto l’errore di uscire dagli spogliatoi pensando di avere la partita in mano e il Leverkusen ha approfittato di questo momento in cui siamo tornati un po’ mosci sul campo. Poi sul 2-2 riusciti a trovare la vittoria a tutti i costi, l’unico risultato che poteva salvarci: nonostante sia solo per 3-2 è stata meritata” ha dichiarato il centrocampista Radja Nainggolan a fine gara.

“Questa rete è per i fan e per il Club, mi hanno sempre supportato e nessuno di loro mi ha mai messo pressione” ha dichiarato il centravanti giallorosso Edin Dzeko al termine del match.

“Stasera dovevamo forse chiudere prima la partita prima, soprattutto perché nel primo tempo abbiamo avuto tanti contropiede che dovevamo finalizzare meglio. Alla fine l’importante sono i 3 punti che abbiamo conquistato e che sono fondamentali per noi. Dovevamo vincere e l’abbiamo fatto, siamo contenti” ha dichiarato il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic nel post partita.

ROMA-BAYER LEVERKUSEN 3-2 (2-0)
MARCATORI Salah (R) al 2′, Dzeko (R) al 29′ p.t.; Mehemdi (B) al 1′, Hernandez (B) al 6′, Pjanic (R) su rig. al 35′ s.t.

ROMA (4-3-3) Szczesny; Florenzi (dall’11’ s.t. Maicon, dal 31′ s.t. Torosidis), Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho (dal 23′ s.t. Iturbe) (De Sanctis, Castan, Vainqueur, Iago Falque). All. Garcia.

BAYER LEVERKUSEN (4-2-4) Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Toprak, Krampl; Calhanoglu, Kiessling (dal 1′ s.t. Bellarabi, dal 28′ s.t. Kramer), Hernandez, Mehmedi (dal 43′ s.t. Brandt) (Kresic, André Ramalho, Boenisch, Yurchenko). All. Schmidt

ARBITRO Karasev (Russia)
NOTE spettatori 38mila circa, incasso non comunicato. Espulso Toprek al 29′ s.t. per chiara occasione da gol. Ammoniti: Papadoupoulos e Torosidis per gioco scorretto, Szczesny per comportamento non regolamentare. Angoli 2-0. Recuperi: 2′ p.t., 4′ s.t..

Massimiliano Gobbi



Top