S.S. Lazio, ko in casa contro i rossoneri: Lazio-Milan finisce 1-3 - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Sport

S.S. Lazio, ko in casa contro i rossoneri: Lazio-Milan finisce 1-3

All’undicesima giornata di campionato nel posticipo serale la Lazio all’Olimpico viene travolta dal Milan per 3-1. I rossoneri vanno in vantaggio al 25′ del primo tempo con Bertolacci (poi uscito per infortunio), raddoppio di Mexes arriva all’8′ della ripresa e tris del colombiano Bacca a dieci minuti dalla fine. Inutile il gol finale di Kishna, la Lazio incassa la seconda sconfitta di fila e interrompe la serie positiva di vittoria in casa.

Il tecnico biancoceleste, Stefano Pioli, è intervenuto nel post partita ai microfoni di Lazio Style Channel.
“E’ stata una partita difficile, per nostre colpe non siamo riusciti a mettere intensità e ritmo in campo. Nei momenti decisivi, abbiamo subito gol. Poi, è diventata una partita complicata.
La sconfitta di questa sera non doveva arrivare, è stata pesante e, purtroppo, meritata. Lo sapevamo che il Milan si sarebbe piazzato tutto sotto la linea della palla, che avrebbe avuto molto movimento della palla. Li abbiamo agevolati non costruendo il gioco. Ovviamente la partita di Rosenborg è importante e ci permetterebbe di mettere al sicuro il girone di Europa League. Purtroppo la nostra attenzione e la nostra priorità è diventata preparare il Derby. E’ una gara fondamentale, per tutti noi. Il Derby per tante cose è una partita particolare. Valuterò bene le cose, sicuramente qualche giocatore che deve rifiatare non giocherà a Rosenborg. Questa sera siamo tutti delusi, l’altra sera ero arrabbiato. Oggi c’è più delusione. Non siamo riusciti a giocare. Quando la squadra non riesce a fare quel che potrebbe c’è rammarico. Non bisogna piangersi addosso, sappiamo che possiamo fare meglio di stasera, abbiamo l’occasione di dimostrare che possiamo far bene anche quest’anno. Gli alti e bassi non ci fanno bene però, vanno eliminati”.

Al termine del match, Lucas Biglia, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel.“Abbiamo sbagliato tanto al livello di gioco. Dobbiamo mettere la testa a posto e pensare a giovedì e poi al derby. È chiaro che le squadre sanno che vogliamo fare un bel calcio offensivo e ci aspettano chiudendo gli spazi, giocano in ripartenza e basta un errore per pagarlo caro.
Questa è la difficoltà ma noi sappiamo che dobbiamo avere la personalità e la qualità per fare la partita lo stesso. Per uscire da questo trend dobbiamo continuare a credere, senza farci prendere dalla paura, si può sbagliare ma credendoci si esce da queste situazioni. Ora dobbiamo pensare al Rosenborg e poi derby dove dobbiamo fare di più, non abbiamo altra scelta se non vincere. Abbiamo perso una partita importante contro l’Atalanta che non ci aspettavamo, abbiamo avuto poco tempo per lavorare, questa sera si è visto che non abbiamo fatto un gioco lucido e veloce e lo abbiamo pagato. Dobbiamo sempre credere che possiamo vincere anche se andiamo sotto di un gol”.

LAZIO-MILAN 1-3 (primo tempo 0-1)
MARCATORI: Bertolacci (M) al 25’ p.t.; Mexes (M) all’8’, Bacca (M) al 35’, Kishna (L) al 40’ s.t.

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Lulic; Onazi (dal 1’ s.t. Cataldi), Biglia; Candreva (dal 18’ s.t. Kishna), Milinkovic (dal 26’ s.t. Matri), F.Anderson; Klose. (Berisha, Guerrieri, Braafheid, Konko, Hoedt, Radu, Morrison, S. Mauri, Djordjevic). All. Pioli.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Alex (dal 7’ s.t. Mexes), Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci (dal 35′ p.t. Poli); Cerci (dal 36’ s.t. Honda), Bacca, Bonaventura. (Diego Lopez, Abbiati, Calabria, Ely, Zapata, De Jong, J.Mauri, Niang, Luiz Adriano). All. Mihajlovic.

ARBITRO: Damato di Barletta.
NOTE: Spettatori 30 mila circa. Ammoniti Basta (L), Bonaventura (M), Gentiletti (L) per gioco scorretto, Romagnoli (M) per proteste. Angoli: 7-3. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 6’.

Massimiliano Gobbi



Top