Allarme batterio killer nei supermecati Coop: ritirato “Il Girellone” prodotto potenzialmente mortale - L'Eco Del Litorale | Notizie online








Dall'Italia

Allarme batterio killer nei supermecati Coop: ritirato “Il Girellone” prodotto potenzialmente mortale

Scatta l’allarme nei supermercati Coop. La cooperativa ha annunciato il ritiro dagli scaffali del prodotto gastronomico “Girellone” cotto con le olive, della marca Il Forteto perchè nel prodotto potrebbe essere presente la Listeria Monocytogens, un pericoloso batterio che cresce in un range di temperatura molto ampio con un optimum tra i 30 °C e i 38 °C, ma che presenta buona resistenza anche ad altre temperature, caratteristica che lo rende un potenziale contaminante di alimenti, anche se conservati in frigorifero. Per questo motivo, a titolo precauzionale, la Coop ha annunciato il ritiro del prodotto. Coop ha annunciato la decisione sul suo sito, invitando “a non consumare il prodotto e a riportarlo al punto vendita per il cambio o il rimborso”. Il lotto interessato è il 40115 con scadenza il 14/10/2015, venduto nel nel Lazio, in Toscana, Umbria e Campania. Nel caso in cui qualcuno dovesse avere in casa il prodotto deve riportarlo al supermercato in cui è stato acquistato. Per ogni ulteriore informazione è possibile chiamare il numero 0555370574.

Il batterio Listeria Monocytogenes causa la listeriosi. Sul portale Epicentro dell’Istituto Superiore di Sanità si legge che “la listeriosi è particolarmente pericolosa per le persone immunodepresse, malati di cancro, diabete, Aids, le persone anziane, i neonati e le donne in gravidanza. Le donne in gravidanza sono, secondo i dati dei Cdc americani, 20 volte più suscettibili alla malattia, che può causare aborto spontaneo o parto prematuro, morte in utero o infezione del feto. I sintomi però, nel caso delle donne incinte, sono molto simili a quelli di una influenza leggera. Tra i neonati, che hanno contratto l’infezione dalla madre, il tasso di mortalità è piuttosto elevato, e la malattia si manifesta sia sotto forma di polmonite che di meningite, difficilmente distinguibili a livello sintomatico da infezioni causate da altri agenti patogeni. Nei neonati però la listeriosi può dare luogo anche ad altri sintomi, come perdita di appetito, vomito, irritazione epidermica. Anche quando l’esito della malattia non è fatale, il neonato ha comunque il rischio di subire danni neurologici a lungo termine e sviluppo ritardato”.



Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi