A.S. Roma, vittoria 2-0 in trasferta contro il Frosinone: a segno Iago Falque e Iturbe - L'Eco Del Litorale | Notizie online




Sport

A.S. Roma, vittoria 2-0 in trasferta contro il Frosinone: a segno Iago Falque e Iturbe

Al Matusa di Frosinone la Roma vince 2-0 grazie alle reti di Iago Falque e Iturbe nell’anticipo della terza giornata di Serie A e passa momentaneamente al comando della classifica con sette punti. Vittoria sofferta e prestazione tutt’altro che esaltante quella dei giallorossi in ciociaria, la squadra di Garcia non brillante ma nonostante tutto riesce a conquistare tre punti preziosi in classifica.

Garcia fa esordire Rüdiger e inserisce Totti nell’undici titolare alle spalle di Dzeko. Inizia la partita con un Frosinone aggressivo sin dai primi minuti di gioco, Tonev prova il tiro dai 25 metri ma spara alle stelle. Le redini del gioco passano ai giallorossi che al 10′ arrivano a sfiorare il gol con Dzeko che non riesce a ribadire in gol la palla tagliata di Iago a due passi dalla porta. Al 17′ Florenzi pesca Keita che di testa sbaglia e si dispera. Passano quattro minuti e il Frosinone reagisce con una bella percussione di Rosi che dal limite dell’area prova il diagonale che sfiora il palo alla sinistra di Szczesny. Al 24′ Totti batte una punizione, la palla arriva a De Rossi sul secondo palo, ma la difesa ciociara devia in calcio d’angolo. Ancora Roma due minuti più tardi con Florenzi che prova a segnare ma il tiro viene respinto. Al 27′ cartellino giallo per Iago Falque per un intervento in leggero ritardo su Pavlovic. Un minuto dopo occasione del Frosinone con Tonev che con un gran sinistro di Tonev prova a bucare la rete. Szczesny si tuffa e riesce a deviare il pallone in calcio d’angolo. Reazione giallorossa tre minuti più tardi con Totti che scarica in area di rigore per Dzeko, il bosniaco prova di prima ma colpisce male. Al 38′ Totti viene ammonito per un pestone sul piede di Dionisi. La pressione della Roma si fa assedio prima del riposo e, con un po’ di fortuna, il risultato si sblocca al 44′ grazie allo spagnolo Iago Falque che a due metri dalla linea di porta non sbaglia. L’arbitro segnala due minuti di recupero e fischia la fine del primo tempo.

La ripresa è tutt’altra partita. Il Frosinone comincia a giocare e mette alle corde una Roma in grande sofferenza sotto il profilo del gioco. Al 47′ Rosi prova il tiro ma Szczesny para con facilità. Al 50′ De Rossi con un tiro dal limite dell’area di rigore prova a chiudere la partita ma la conclusione finisce alta sopra la traversa. Al 57′ primo cambio giallorosso, esce Dzeko ed entra Nainggolan. Passa un minuto e su un cross in area di Digne lo spagnolo Falque non inquadra la porta. Al 60′ Digne tocca col braccio alto in area una palla messa al centro da Rosi, Gervasoni non concede il calcio di rigore. Al 61′ Ciofani di testa anticipa Florenzi ma la palla esce di poco. Dopo quattro minuti arriva la terza ammonizione giallorossa con De Rossi che in allungo non riesce a strappare palla a Chibsah e colpisce l’avversario. Pochi minuti e arriva anche il giallo per i ciociari con Pavlovic che dopo un controllo sbagliato colpisce Keita. Al 68′ arriva il secondo cambio giallorosso, esce Falque ed entro Salah. Al 75′ Rosi entra in area di rigore e cerca il contatto con Rudiger. Gervasoni vede tutto e ammonisce Rosi per simulazione. Al 77′ è la Roma ad attaccare con Totti che con un tiro sfiora il palo. Un minuto dopo è Manolas a provarci, la palla termina a lato. Al 80′ un azione manovrata dei giallorossi al limite dell’area di rigore si conclude con il tiro di Totti che esce di poco. Un minuto dopo arriva il terzo e ultimo cambio giallorosso, esce Totti ed entra Iturbe. Al 84′ la Roma sfiora il gol con Florenzi che da posizione defilata tira e prende la traversa. La squadra giallorossa tiene il gioco e, nel finale, sfrutta la freschezza dei cambi per chiudere definitivamente il match con Itube che con un sinistro batte Leali. Finisce la partita, la Roma batte il Frosinone 2-0.

«Mi aspettavo una gara così, per questo bisogna fare i complimenti al Frosinone, hanno lottato su ogni palla. I ragazzi hanno dimostrato di avere la testa al 100% al campionato e non sulla Champions. Sono punti importanti, non abbiamo preso gol in trasferta. A parte i tre punti non c’era niente da guadagnare per la Roma da una partita così. Mi aspettavo un po’ più di Roma a livello di intensità… La Roma ha dato l’impressione di giochicchiare attendendo il gol che prima o poi sarebbe arrivato. Potevamo fare meglio soprattutto su un punto: centrare meglio la porta. Abbiamo inquadrato solo due volte la porta, più il tiro di Florenzi sulla trasversa. Nelle prime due giornate eravamo tra i primi nei tiri dentro lo specchio, ora saremo ultimi» ha dichiarato mister Garcia in conferenza stampa.

Frosinone-Roma 0-2 (0-1)
Marcatori: Iago al 44′ p.t.; Iturbe al 48′ s.t.

Frosinone (4-4-2): Leali; Rosi, Diakitè, Blanchard, Pavlovic; Tonev, Chibsah, Gucher (dal 20′ p.t. Sammarco), Soddimo (dal 44′ s.t. Longo); D. Ciofani, Dionisi (dal 31′ s.t. Verde) (Zappino, Gomis, Crivello, Russo, Frara, M. Ciofani, Paganini, Castillo, Bertoncini). All. Stellone.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Keita, De Rossi; Gervinho, Totti (dal 36′ s.t. Iturbe), Iago (dal 24′ s.t. Salah); Dzeko (dal 12′ s.t. Nainggolan) (De Sanctis, Castan, Gyomber, Maicon, Emerson, Torosidis, Uçan, Vainqueur, Ponce). All. Garcia.

Arbitro: Gervasoni di Mantova.
Note: spettatori 9mila circa, incasso non comunicato. Ammoniti: Iago, Totti, De Rossi e Pavlovic per gioco scorretto, Diakitè per comportamento non regolmentare, Rosi per simulazione, Leali per proteste. Angoli: 3-8. Recuperi: 2′ p.t., 3′ s.t..

Massimiliano Gobbi

Top