A POMEZIA, GELOSIA E FOLLIA. Guarda la moglie di un altro: 42enne aggredito e ridotto in fin di vita a colpi d’accetta - L'Eco Del Litorale | Notizie online


Cronaca

A POMEZIA, GELOSIA E FOLLIA. Guarda la moglie di un altro: 42enne aggredito e ridotto in fin di vita a colpi d’accetta

 Un uomo di 42 anni è finito all’ospedale San Giuseppe di Albano riportando ferite alla testa e al torace. I sanitari, vedendo le ferite da armi da taglio, hanno chiamato immediatamente i carabinieri, che sono accorsi ed hanno ricostruito i fatti. Poco prima nella zona tra Santa Palomba e il Divino Amore, nei pressi delle case popolari in via dei Papiri, l’uomo era stato aggredito da un 23 enne di origini marocchine a colpi di arma da taglio. L’uomo, con precedenti penali, avrebbe guardato insistentemente la moglie di un altro, un marocchino da anni residente in Italia. Un gesto che ha innescato una lite, poi sfociata nel tentato omicidio sul quale stanno indagando i carabinieri della locale stazione del Divino Amore guidati dal capitano Marco Spaziani della compagnia carabinieri di Pomezia. L’arma usata dall’ aggressore non è stata ritrovata. I militari non hanno trovato l’accetta nell’ abitazione dello straniero, ma nella sua abitazione hanno trovato una maglia intrisa di sangue. L’uomo è stato arrestato e portato in carcere.
Massimiliano Gobbi


Top